Sarà l’Agenzia delle Entrate Riscossione a tentare di riscuotere gli oltre 21 milioni non pagati o in contenzioso nel 2016 dai contribuenti liguri sulla tassa regionale automobilistica, ossia il bollo auto.

Questa la cifra accertata da una verifica automatizzata sulla banca dati regionale per la Liguria e contenuta in un decreto dirigenziale che ne affida la riscossione.

Riscossione che verrà effettuata tramite cartella esattoriale. L’accertamento delle sanzioni e degli interessi correlati al tributo sarà effettuato per cassa, inoltre la Regione ha previsto la riscossione dei ruoli in questione in una sola rata, scadente alla prima data utile.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.