Da Chiavari a tutta la Liguria, passando per il Tigullio. Lo startup contest organizzato dall’associazione Tigullio Crea Impresa prende sempre più campo e quest’anno abbraccia tutta la Liguria. Si parte oggi con l’apertura delle candidature: a coordinare tutto saranno proprio Tigullio Crea Impresa e Wylab, incubatore di startup e co-working digitale, in collaborazione con il Dipartimento di Design del Politecnico di Milano e con l’Università di Genova. Crédit Agricole sostiene l’iniziativa come main partner, insieme a Iren, Conad e Rina, ciascuno dei quali ha “adottato” una dette tre categorie del contest: ambiente, food & turismo e blue economy.

I progetti in lizza dovranno quindi puntare su idee innovative per la salvaguardia, tutela e prevenzione dell’ambiente, o su prodotti e servizi dedicati al settore del turismo, dell’alimentare e dell’intrattenimento. Oppure, su applicazioni per lo sviluppo sostenibile dell’economia del mare.

«L’obiettivo − spiega Vittoria Gozzi, presidente di Wylab − è valorizzare la creatività e il talento imprenditoriale di casa nostra. Abbiamo scelto tre tematiche importanti non solo per il rilancio della nostra regione, ma anche quelle che stimolano maggiormente la creatività dei nostri giovani: spesso le idee nascono proprio dai loro bisogni quotidiani legati al territorio in cui vivono. Dopo il successo delle passate edizioni, abbiamo pensato di dare una dimensione estesa a tutta la Liguria». L’anno scorso, per Tigullio Crea Impresa, sono giunte 120 candidature, di cui 80 dalla Liguria. 27 sono state idee selezionate per il percorso formativo, tre le vincitrici assolute. Tra queste, Gin Ma, il primo gin che impiega basilico genovese Dop, in commercio da settembre 2018.

«Il nostro contest − dice Stefano Tambornini, presidente dell’associazione Tigullio Crea Impresa − è estremamente qualificato e significativamente cresciuto in questi tre anni. Inoltre, vuole essere non solo di impatto culturale e di carattere formativo, ma vuole anche dare la possibilità ai progetti emergenti di confrontarsi con realtà corporate del territorio. Prevede anche la formazione in aula con imprenditori e i docenti del Politecnico di Milano e di Economia e Ingegneria di Genova, e workshop e conferenze legate al tema dell’imprenditorialità. Presentazione pubblica delle idee e una giuria di esperti».

Per coprire tutto il territorio ligure, l’edizione 2019 introduce la novità del roadshow, un viaggio che durerà tre settimane, dal 4 al 20 marzo, e che toccherà facoltà, incubatori e centri di innovazione liguri. Si partirà dal Polo universitario di Imperia, per passare a quello di Savona, la facoltà di Economia, Ingegneria, Architettura e Design Industriale di Genova, l’Istituto italiano di tecnologia, Confindustria, il Polo Universitario Marconi della Spezia e il Talent Garden di Sarzana. Il 22 marzo si terrà l’annuncio dei progetti selezionati dall’apposita giuria di esperti: i prescelti parteciperanno ai due Design Thinking Weekend, in programma rispettivamente il 30 e 31 marzo e il 6 e 7 aprile. Due momenti in cui i professori del dipartimento di Design del Politecnico di Milano, dell’ateneo genovese e alcuni imprenditori aiuteranno i candidati nello studio del loro progetto. Previsto un percorso formativo per la validazione dell’idea imprenditoriale della durata di 32 ore, caratterizzato tra gli altri aspetti, dallo studio del business plan, del mercato, della concorrenza sino alla realizzazione dell’elevator pitch.

«Bello che questa iniziativa diventi regionale, sia come call, ma anche come percorso che farà tappa in tutta la regione − commenta l’assessore alla Formazione Ilaria Cavo − Uno spazio che si apre a nuovi stimoli e alla fantasia, ma con un risvolto di grande concretezza, e sono certa ci sarà una grande risposta da tutto il territorio. Tutto quello che è stato fatto finora a livello di startup e per i giovani ha dimostrato che la vitalità in questa regione c’è: penso al bando Start and Growth, non a caso in collaborazione con Wylab, che ha portato alla creazione di una novantina di startup».

La premiazione è in programma il 13 aprile proprio al Wylab, nel corso del Liguria Crea Impresa Day: «Sarà una vera e propria giornata dedicata all’imprenditorialità ligure − descrive Gozzi − con workshop, conferenze, dibattiti. A fine giornata, i finalisti delle tre categorie presenteranno la loro idea, quindi saranno proclamati i vincitori».

Per ognuna delle tre categorie ci sarà quindi un’idea vincitrice. I vincitori, oltre a essere presentati il 7 maggio al Forum Liguria 2022 di The European House – Ambrosetti, avranno a disposizione un mese gratuito di coworking sia presso Wylab, sia presso il Talent Garden di Sarzana. Infine, un biglietto omaggio e soggiorno al prestigioso Campus Party di Milano, a luglio 2019.

La partecipazione a Liguria Crea Impresa è gratuita e non prevede limiti di età. Le adesioni si raccolgono direttamente sul portale dedicato (www.liguriacreaimpresa.it).

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.