Oltre 14,6 miliardi di euro di investimenti per migliorare la mobilità ferroviaria in Lombardia. Li ha messi in campo Rete Ferroviaria Italiana (Gruppo FS Italiane).

Tra gli interventi infrastrutturali previsti, illustrati oggi nel capoluogo lombardo, anche la velocizzazione della linea Milano-Genova. Di grande impatto anche il potenziamento della linea Ponte San Pietro-Bergamo-Montello, il raddoppio della Codogno-Cremona-Mantova e il completamento della Milano-Mortara, il nuovo collegamento ferroviario con la stazione dell’aeroporto di Orio al Serio, il potenziamento della Gallarate-Rho, il quadruplicamento della Tortona-Voghera e della Milano Rogoredo-Pavia, oltre che la realizzazione dell’AV Brescia-Verona e il percorso progettuale per avviare la costruzione di un secondo ponte a Paderno d’Adda.

Il programma, condiviso tra Rfi e la Regione Lombardia e con un orizzonte temporale fino al 2025, prevede anche interventi di upgrading tecnologico, la soppressione di 110 passaggi a livello, gli interventi nelle stazioni e la manutenzione delle linee lombarde.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.