Parola d’ordine: collaborazione. È il filo conduttore del tavolo di concertazione per la redazione di un protocollo d’intesa relativo alla destinazione dei proventi dell’imposta di soggiorno per l’anno 2019.

Presenti alla riunione Mentore Campodonico (presidente del consiglio comunale di Rapallo), Elisabetta Lai (assessore al Turismo), Aldo Werdin (presidente Ugal Federalberghi Riviera di Levante), Giacomo Carpi (presidente Associazione Albergatori Comune di Rapallo), Anna Galleano (responsabile settore Turismo – Camera di Commercio di Genova), i dirigenti comunali Anna Drovandi e Antonio Manfredi.

«L’incontro è stato assolutamente proficuo − sottolinea Campodonico − Vista la delicatezza del momento, è forte la necessità di ripartire in maniera decisa e convinta con una promozione e un’offerta turistica di rilievo per la città e per il comprensorio. La chiave di tutto risiede nella sinergia tra l’ente pubblico e gli operatori: questa è la carta vincente». Quattro, i punti fondamentali richiamati nel testo del protocollo d’intesa: la destagionalizzazione degli eventi e dell’offerta turistica; la creazione di un brand di promozione degli eventi e del territorio; la conferma di eventi di qualità che hanno avuto riscontro positivo nella passata stagione, su tutti i “Tramonti di Montallegro” e gli incontri culturali della “Tigulliana; infine, la realizzazione di manifestazioni inedite e in grado di richiamare a Rapallo in pubblico delle grandi occasioni. Tra questi, già in calendario a marzo “Rapalloonia Junior – Bimbi di ieri e bimbi di oggi” che vedrà come guest star Cristina D’Avena, un evento di prestigio il prossimo autunno e il potenziamento delle manifestazioni natalizie nel 2019.

L’intento è quello di predisporre di un cartellone condiviso delle iniziative e promuovere manifestazioni che possano incentivare gli imprenditori a usufruire della legge regionale 58 del 2 febbraio 2019 che concede tra l’altro un bonus aziendale di 3000 euro per ogni contratto di lavoro di almeno otto mesi. «Il lavoro in sinergia e il confronto sono le soluzioni ottimali per raggiungere gli obiettivi e per gettare già le basi sulla prossima trattativa, nel 2020», sottolinea Werdin. Sulla necessità di destagionalizzazione e della promozione del territorio per tutto l’arco dell’anno si sono invece focalizzate le considerazioni di Giacomo Carpi e di Anna Galleano. L’assessore Elisabetta Lai plaude all’intesa in crescendo tra settore pubblico e privato per la progettualità in ambito turistico: «Vorrei che questa sinergia, questo clima fortemente collaborativo incentivasse gli albergatori a diventare veri protagonisti di quello che si andrà a mettere in scena. Penso per esempio a un potenziamento della promozione su molteplici canali di pacchetti e offerte».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.