I liguri danno un 7 alla soddisfazione per la propria vita nel complesso, su un voto da 1 a 10. Lo ha rilevato l’Istat, aggiornando questa particolare indagine sugli aspetti della vita quotidiana, al 2017. Il giudizio non è cambiato rispetto all’anno precedente. Il dato ligure è identico alla media italiana, ma leggermente inferiore rispetto al Nord (7,2), dove i trentini si danno addirittura un 7,6.

Entrando nel dettaglio, per quanto riguarda la soddisfazione per la situazione economica, solo il 3,9% dei liguri è molto soddisfatto, il 50,7 abbastanza, il 31,4% poco, il 12,8% per niente. Tuttavia, guardando le statistiche dell’anno precedente, i molto soddisfatti erano solo il 2,9%, quelli abbastanza soddisfatti il 53,8%, mentre i poco e i per niente soddisfatti erano rispettivamente il 30% e l’11,8%.

Per la salute il 18,2% dice di essere molto soddisfatto, il 62,7 abbastanza soddisfatto, il 13,7% poco, il 4,3% per niente.

Per le relazioni familiari il 39,5% è molto soddisfatto, il 50,8% abbastanza, il 6,7% poco, l’1,8% per niente. L’anno precedente i molto erano 36,2% e gli abbastanza 55,3%.

Per le relazioni amicali il 26,5% molto soddisfatto, il 55,8% abbastanza, il 13,2% poco, il 3,3% per niente. In calo, rispetto al 2016, gli “abbastanza” (erano 58,9%).

Per il tempo libero il 16,4% è molto soddisfatto, il 52,6% abbastanza, il 23,6% poco, il 6,3% per niente.

Fiducia negli altri

Fidarsi è bene, non fidarsi è meglio. Liguri diffidenti? Non troppo rispetto ad altre zone d’Italia, almeno secondo l’Istat e l’indice di fiducia interpersonale: nel 2016 il 25,7% dei liguri pensava che gran parte della gente è degna di fiducia, mentre il 73% che bisognasse stare molto attenti.

Un anno dopo, la fiducia è calata al 23,1% con la percentuale di chi pensa che bisogna stare molto attenti è salita al 75%.

Rispetto al Nord Ovest i liguri hanno comunque maggiore fiducia (vedi grafico). In ogni caso si può notare come il Trentino sia praticamente uno “Stato” a sé stante, visto che la fiducia raggiunge addirittura il 41,6% nella provincia di Bolzano.

Questione di esperienza personale, ma anche di percezione. L’altra domanda posta dall’istituto statistico sonda la fiducia degli italiani sulla probabilità di restituzione del portafoglio perso da parte di un vicino di casa, un appartenente alle forze dell’ordine e un completo sconosciuto.

Per i liguri è molto probabile (37,3%) o abbastanza probabile (40,8%), che il vicino di casa lo restituisca. Per quanto riguarda l’appartenente alle forze dell’ordine le percentuali non si differenziano molto: 52,7% molto probabile, 34,8% abbastanza probabile. In questi primi due casi i liguri sono comunque più fiduciosi rispetto alla media italiana. Il giudizio cambia totalmente sulla probabilità di restituzione nel caso di un completo sconosciuto: 1,8% molto, 10,9% abbastanza, 46,1% poco, 38,7% per niente.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.