Nuovo Centro integrato di via a Genova: si è costituito nei giorni scorsi ed è pienamente  operativo il Civ Rivarolo. Presieduto da Maria Grazia Vettori, titolare del bar Ciacci, il Civ rappresenta già 31 attività site tra via Gioacchino Rossini, piazza Pallavicini, via Faliero Vezzani, via Gio Batta Roggerone e le strade limitrofe.

«Un progetto –  spiega Vettori – a cui pensavamo da tempo, ma che è diventato realtà sull’onda emotiva del crollo del ponte Morandi. La triste circostanza dello scorso agosto ci ha dato la spinta decisiva a unire le forze e a lavorare per una riqualificazione del quartiere sul lungo periodo, che vada quindi anche al di là dei disagi causati dal crollo del ponte ma partendo, inevitabilmente, proprio da queste difficoltà contingenti».

«Non tutta Rivarolo è stata compresa nella zona arancione, dalla quale sono rimaste escluse sia via Vezzani che piazza Pallavicini. Proprio per questo – aggiunge la presidente del nuovo Civ – è diventato ancora più importante e urgente mettere insieme le varie realtà economiche del quartiere, per parlare con una voce sola alle istituzioni e per collaborare attivamente con gli altri soggetti del territorio, a cominciare dai nostri colleghi di Certosa con i quali condividiamo, di fatto, gli stessi problemi».

Il primo atto del Civ Rivarolo consista in un’iniziativa congiunta con il vicino Civ Vivi Certosa: una grande festa di Carnevale in programma sabato 23 febbraio con musica, divertimento e banchi di hobbisti lungo le vie dei due quartieri fin dalla mattina, cinque diverse pentolacce in altrettante strade e, dalle 14, una speciale parata in maschera al campo del Torbella.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.