«Quali linee di sviluppo a Genova per la grande divisione elettronica» ha Leonardo? «Quali linee di sviluppo a Genova per la neonata e più minuta divisione Cyber? Dove sono gli investimenti e le assunzioni qualificate per supportare la Lob Automazione nel confronto con i concorrenti presenti sul mercato mondiale? Quale indirizzo per consolidare e rilanciare le attività ed i prodotti più storicamente radicati nella nuova divisione Elettronics? Quali sono stati gli investimenti legati alle attività avioniche presenti a Genova»? Sono le domande che Fim Fiom Uilm Leonardo Genova in una nota stampa pongono alla direzione del gruppo Leonardo.

«I delegati Fim, Fiom e Uilm – si legge nel comunicato – e le decine di lavoratori esterni, che da anni contribuiscono al raggiungimento degli obiettivi aziendali, stanno ancora aspettando il rispetto dell’accordo inerente il “cambio mix” in azienda, al fine di mantenere stabili i li velli occupazionali nelle tre ex divisioni e nella corporate. I prossimi mesi saranno sicuramente complicati, caratterizzati dalla trattativa sul rinnovo del contratto integrativo in scadenza. Ci chiediamo ormai da troppo tempo se ci sia qualcuno in azienda in grado di rispondere alle istanze dei lavoratori. I delegati Fim, Fiom e Uilm di Genova – conclude la nota – non possono più tollerare l’assenza di risposte sui temi importanti che interessano tutti i lavoratori».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.