Il progetto di Regione Liguria “Enershift” ha vinto il primo premio, come migliore proposta a livello europeo, nel campo del risparmio energetico applicato all’edilizia. La premiazione si è tenuta questa mattina durante la cerimonia del “Premio Europeo per i Servizi Energetici 2019” (European Energy Service Award 2019) che si svolge al termine dell’annuale Forum per gli investimenti, organizzato dalla Commissione Europea e dall’Agenzia esecutiva per le piccole e medie imprese in collaborazione con il patto dei sindaci.

Enershift è risultato il primo tra i 33 progetti presentati da vari Paesi europei nella categoria “promotore dei servizi energetici”. A conferire il riconoscimento l’Agenzia per l’Energia di Berlino, nell’ambito del convegno annuale sugli investimenti nel settore energetico, insieme alla Commissione Europea.

Il progetto Enershift, risultato vincitore, è stato portato avanti da Regione Liguria, le Agenzie regionali territoriali della Liguria (Arte) liguri, con la collaborazione tecnica di Ire, l’agenzia regionale per l’energia e finanziato dalla comunità europea nell’ambito del Programma Horizon 2020. Si tratta di un progetto innovativo unico in Italia che, per la prima volta mette a bando un risparmio energetico per riqualificare gli edifici di edilizia residenziale pubblica. Nel corso del 2018 si sono concluse tutte le gare: quella di concessione per la provincia di Genova è stata aggiudicata ed è in corso di redazione la progettazione esecutiva; quella di concessione per le province di Savona, Imperia e La Spezia è attualmente in fase di aggiudicazione, quelle finanziate da Regione con i 5 milioni di fondi della programmazione Por-Fesr sono state tutte aggiudicate e i lavori partiranno a breve.

«Un riconoscimento – dichiara l’assessore regionale all’Edilizia Marco Scajola – che conferma l’impegno e il grande lavoro di Regione Liguria per portare sul nostro territorio progetti all’avanguardia in campo internazionale e questo di Enershift sarà di straordinaria importanza per la riqualificazione energetica degli alloggi di edilizia residenziale pubblica».

Negli anni passati il premio è stato vinto da istituzioni prestigiose quali il ministero per la cultura austriaco, diverse Agenzie per l’Energia europee e nel 2014 Consip la centrale nazionale per gli acquisti.

È dal 2005 che l’agenzia per l’energia di Berlino e la Commissione Europea premiano aziende e progetti di eccellenza nel campo dei servizi energetici con l’European Energy Service Award (Eesa).

Il concorso è aperto ad aziende, istituzioni o individui che hanno dato un forte contributo allo sviluppo del mercato dei servizi energetici, trovando soluzioni innovative.

I progetti possono arrivare da tutti i settori dell’energia e devono aver conseguito risultati eccellenti in termini di protezione ambientale e del clima, nell’applicazione di tecnologie innovative o soluzioni personalizzate che rispondano alle esigenze specifiche degli utenti finali.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.