Risultato operativo (ebit) di 118,5 milioni di euro (+17,5%), risultato netto di 88,3 milioni di euro (+36,1%) sono i dati salienti del resoconto consolidato intermedio di gestione del gruppo Alsaldo Sts al 31 dicembre 2018 approvato dal cda.

Il 2018 si è chiuso con il più alto ammontare di posizione finanziaria netta (cassa positiva) mai raggiunto da Ansaldo Sts, molto vicino ai 400 milioni di euro.

Il delisting di Ansaldo Sts è avvenuto a partire dal 30 gennaio 2019

«Le performance di Ansaldo Sts – commenta l’a.d. e direttore generale Andrew Barr – quest’anno sono state estremamente positive, in linea con le guidance fornite al mercato durante il 2018. Abbiamo ottenuto nell’anno risultati record di ricavi e di posizione finanziaria netta e risultati eccellenti per quanto riguarda il portafoglio e la raccolta ordini. La profittabilità dell’anno, con un ros che si è attestato al 8,2%, è stata migliore rispetto all’anno scorso, in quanto il ros del 7,4% dell’anno 2017 era stato negativamente impattato da eventi eccezionali. È inoltre importante sottolineare il fatto che la profittabilità dell’anno 2018, oltre al differente mix delle commesse lavorate nei due periodi a confronto, è stata negativamente impattata dall’applicazione del nuovo principio contabile IFRS15, entrato in vigore a partire dal primo gennaio dello stesso anno. Al netto di tale effetto negativo, la profittabilità del 2018 sarebbe stata del 8,9%».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.