C’è anche Ansaldo Sts tra le 13 imprese che hanno scelto di far parte del nuovo corso di laurea magistrale del Politecnico di Milano, facoltà di Ingegneria della Mobilità.

Il corso, presentato questa mattina, offrirà agli studenti (inizialmente una cinquantina) la possibilità di presentarsi al mondo del lavoro con una formazione unica nel suo genere e un approccio olistico ai temi della mobilità. I corsi saranno anche integrati con stage in azienda, nell’ottica di un maggiore connubio tra mondo accademico e imprenditoriale.

Attivo dal prossimo anno accademico (2019/2020), il corso sarà in inglese. Nel board, oltre ai rappresentanti di Ansaldo Sts, ci saranno anche docenti provenienti da Trenitalia, Hitachi Rail, Trenord, Alstom Italia, Mermec, Atm, Lucchini Rs, Metra e Italscania. Presenti anche i rappresentanti dell’autostrada Brebemi, di EvoBus Italia e di Risorse Umane Brescia Mobilità.

Un progetto pilota è già partito con questo anno accademico: coinvolti una trentina di studenti che lavorano sui progetti per la mobilità del futuro, della decarbonizzazione, dell’energia elettrica e della gestione dei big data.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.