Centomila euro per il Banco Alimentare. Lo comunica Regione Liguria che aveva diffuso un avviso pubblico rivolto agli enti del terzo settore, dando continuità alle iniziative già messe in campo negli anni passati. Il finanziamento serve per raccolta di generi alimentari in eccedenza e della ridistribuzione a famiglie e individui in stato di grave indigenza e emarginazione sociale.

Le risorse individuate sono state assegnate in base alla formazione di una graduatoria tra gli enti che hanno presentato domanda, in possesso dei requisiti previsti: diffusione dell’attività a livello regionale, comprovata esperienza nel settore, rete capillare sul territorio, garanzie sulla sicurezza igienico-sanitaria degli alimenti per la raccolta.

Nel 2018 il Banco Alimentare ha raccolto e distribuito 1.980 tonnellate di generi alimentari (per un valore stimato di circa 4 milioni di euro) a 394 strutture caritative che aiutano oltre 50mila persone bisognose. Distribuite anche circa 70mila porzioni di piatti cucinati e non consumati.

«Questi dati – afferma la vicepresidente e assessore alla Sanità di Regione Liguria Sonia Viale – ci restituiscono la fotografia di un incremento delle situazioni di povertà e indigenza sul nostro territorio. A rischio sono soprattutto il diritto al sostentamento e a una crescita sana dei minori. Per questo Regione ha rinnovato il proprio impegno nella promozione e nel sostegno della raccolta e distribuzione di generi alimentari e nel contrasto allo spreco, al fine di rispondere ai bisogni delle famiglie in maggiore difficoltà e dei soggetti più fragili».

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.