La Camera di Commercio di Genova ha diffuso i dati delle denunce legate ai danni subiti dalle imprese a causa della mareggiata e del vento eccezionale dello scorso 29 ottobre.

100.816.613 euro di danni, di cui 77.421.690 a beni immobili e 447 denunce provenienti da 25 Comuni: questo il bilancio definitivo dei danni subiti dalle imprese a causa della mareggiata e del vento eccezionale dell’ottobre scorso lungo la costa e nell’entroterra genovese. Il danno maggiore è quello subito dalle imprese del capoluogo, con 117 denunce presentate e un totale di 33.322.479 euro di danni. Al secondo posto il Comune di Rapallo con 23.491.434 euro e 73 modelli e al terzo Santa Margherita Ligure con 23.271.596 euro e 61 modelli.

Conclusa la fase di raccolta ed elaborazione dei dati, la Camera di Commercio ricorda alle imprese che quotidianamente si rivolgono agli uffici camerali, che mancano ancora indicazioni da parte del governo, e in particolare dal ministero dello Sviluppo Economico, sulle risorse che saranno rese disponibili, gli interventi che saranno assunti e le modalità di erogazione. Risorse e interventi che sono ritenuti indispensabili per consentire la ripartenza delle imprese e dell’economia di un territorio duramente segnato dagli eventi dell’ultimo periodo.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.