Dopo 15 giorni dall’emissione dell’ordinanza che ha vietato dopo le 21 la somministrazione, vendita per asporto e consumo di bevande alcoliche nel quartiere Umbertino emessa dal sindaco della Spezia d’intesa con il Comitato Provinciale per l’ordine e la sicurezza pubblica dopo la grave rissa avvenuta la notte di Natale nella piazza Brin, Pierluigi Peracchini e l’assessore alla Sicurezza Gianmarco Medusei fanno il punto della situazione. I controlli della Polizia Municipale e quelli disposti dal Questore coinvolgenti gli organi di Polizia Statali e Locali reiteratamente espletati nei 15 giorni di vigenza dell’ordinanza hanno consentito di accertare la piena osservanza del divieto.

«Da oltre un anno, da quando si è costituito il comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica in Prefettura, come amministrazione portiamo avanti il grande tema della prevenzione − dichiara il sindaco Peracchini − La prevenzione, in materia di sicurezza pubblica, è fondamentale perché con essa si promuove anche una sana cultura di legalità nel territorio che, unita alla suddivisione della Città in quattro zone, credo  possa determinare un progressivo cambiamento di rotta. Il quartiere Umbertino ha subito una ferita importante nella notte di Natale, una ferita che come amministrazione abbiamo il compito di sanare: oggi raccogliamo i primi frutti dell’ordinanza e della cultura della prevenzione, con l’auspicio di un sempre maggiore senso di responsabilità da parte di tutti».

«Dopo l’emissione dell’ordinanza e a seguito di ripetuti e accurati controlli i numerosi circoli attivi nel quartiere sono risultati chiusi, pubblici esercizi e market etnici ancorché aperti non hanno somministrato alcol dopo le 21 come prescritto – spiega l’assessore Medusei − Non si sono verificati episodi criminosi determinati dal consumo di alcol nel quartiere. L’auspicio è che i gestori delle attività e chi le frequenta abbiano compreso l’importanza di tenere condotte anche nell’orario serale notturno coerenti con la convivenza civile e rispettosa della pubblica sicurezza. Chiederemo comunque alla forze dell’ordine e alla Polizia Municipale di continuare a monitorare la vita serale del quartiere Umbertino consapevoli che degenerazioni della stessa potranno determinare nuovi provvedimenti coercitivi da concordare con l’Autorità di Pubblica Sicurezza. I controlli proseguiranno anche in tutta la città come accaduto venerdì scorso».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.