La Commissione Ue ha dato il via libera al piano italiano di sostegno all’accesso a liquidità per la Carige con una garanzia pubblica perché in linea con le regole Ue sugli aiuti di Stato. L’aiuto consiste nella garanzia per una serie di obbligazioni che la banca ligure emetterà. Questi bond avranno un totale nominale fino a 3 miliardi. Secondo l’Antitrust europeo «la misura è mirata, proporzionata e limitata nel tempo e nell’obiettivo».

La Commissione ha pertanto concluso che questo sostegno alla liquidità è in linea con le norme Ue, in particolare sulle comunicazioni sul settore bancario del 2013.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.