Dopo l’ottima chiusura di venerdì scorso, le Borse europee aprono la settimana di contrattazioni in sostanziale parità. I mercati risentono ancora delle parole di Jerome Powell e dell’ottimismo per la ripresa delle trattative commerciali tra Stati Uniti e Cina: a Milano, intorno alle 9,15, il Ftse Mib sale dello 0,1% a 18.850 punti, bene anche Francoforte (+0,2%), Londra (+0,1%) e Parigi (+0,1%).

Oggi l’attenzione si sposta proprio sulla riapertura dei negoziati commerciali tra Stati Uniti e Cina, con i funzionari cinesi che incontrano le controparti americane a Pechino per i primi colloqui del 2019.

A Piazza Affari continua il rialzo di Saipem (+2,1%) in scia alla rimonta dei prezzi del greggio, dopo il rally di venerdì. Bene anche Moncler (+1,59%), rimbalza il titolo Stm (+1,6%) dopo il tonfo della scorsa settimana. Acquisti anche su Buzzi Unicem (+1,18%) e Ferrari (+1%). Fuori dal listino principale, il titolo Carige è ancora sospeso.

Spread Btp-Bund apre a 266 punti base, con il rendimento del decennale tedesco sostanzialmente stabile allo 0,21% e quello sull’omologo italiano in calo di circa 4 basis points al 2,86 per cento.

I cambi: euro/dollaro in rialzo a 1,143, dollaro/yen scende a 108,2. Le speranze di un accordo sui dazi sostengono anche le quotazioni del petrolio, che proseguono il recupero della scorsa settimana con il Brent (+1,8%) a 58,1 dollari e il Wti (+1,9%) a 49,9 dollari.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.