Partenza negativa per la Borsa di Milano: il primo indice Ftse Mib segna una perdita dello 0,72% e peggiora col passare dei minuti. Solo Juventus è in rialzo nel listino principale (+0,47%). A guidare i ribassi i bancari (Ubi Banca -3,4%, Bper Banca -3,3%) e Saipem (-3,52%)

Intanto la Consob ha disposto “la sospensione dalle negoziazioni dei titoli emessi o garantiti da Banca Carige nelle sedi di negoziazione italiane nei quali i suddetti titoli sono ammessi alle negoziazioni”. La sospensione dalle negoziazioni “non si applica agli strumenti finanziari aventi come sottostante indici contenenti i titoli emessi da Banca Carige”, specifica la commissione di controllo sulla Borsa.

I mercati azionari europei cominciano la prima seduta dell’anno all’insegna delle vendite: Parigi ha aperto in calo dell’1,8%, Londra di un punto e mezzo e Francoforte dello 0,7%.

Nei mercati asiatici Tokyo è chiusa per festività. Le altre piazze perdono parecchio. Hong Kong intorno al 3%. Shanghai e Shenzhen cedono oltre un punto percentuale.
Gli investitori sono allarmati dalla discesa sotto quota 50 per la prima volta dal maggio scorso dell’indice pmi cinese, che con la guerra dei dazi aumenta le incertezze sulla crescita economica.

Il petrolio è in calo a 44,92 dollari per il barile Wti e a 53,22 dollari per il Brent.

Nei cambi l’euro è stabile sul dollaro a 1,1479. Contro lo yen la moneta unica quota 125,48.

Lo spread tra Btp e Bund apre poco mosso a 252 punti con un rendimento del 2,73%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.