Partenza negativa per la Borsa di Milano: l’indice Ftse Mib ha iniziato le contrattazioni in ribasso dello 0,41% a 19.100 punti. In calo A2A (-2,25%) e Amplifon (-1,74%), Juventus recupera (+2,21%) e Bper Banca (+1,33%).

In negativo anche le principali Borse europee. A Francoforte l’indice Dax cede lo 0,45% a 10.843 punti, a Parigi il Cac 40 arretra dello 0,52% a 4.788 punti mentre a Londra il Ftse 100 segna un ribasso dello 0,62% a 6.863 punti.

Nei mercati asiatici Tokyo ha perso l’1,29%, a causa delle prese di beneficio e dalla disponibilità dalla Federal Reserve americana a rallentare la stretta sui tassi e dalle schiarite sulla guerra commerciale tra Cina e Usa.

In giornata sono attesi i verbali della Bce, il discordo del presidente della Fed Jerome Powell e i dati su occupazione e mercato immobiliare Usa.

Euro ancora ai massimi da ottobre nei confronti del dollaro che passa di mano a 1,1544. Si rafforza anche lo yen che passa di mano con l’euro a 124,60 e a 107,90 sul dollaro

Apertura in lieve aumento per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 263 punti contro i 260 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano sale al 2,89%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.