Avvio di seduta in rialzo per la Borsa di Milano, che rimbalza con l’indice Ftse Mib in rialzo dell’1% a 19.370 punti. Nessuna azione in ribasso, mentre nel listino principale guida Juventus con un rialzo del 2,4%. In ascesa anche Ferrari (+2,32%).

Apertura molto positiva anche per le principali borse europee. Parigi +0,77% a 4.799 punti, Francoforte +0,99% a 10.962 punti e Londra +0,65% a 6.891 punti.

Chiusura con il segno più per i listini asiatici. Tokyo +0,96%, ancora meglio quelli cinesi.

I mercati in assenza di riferimenti macro si concentrano sui risultati delle aziende, attesi i conti tra gli altri di JpMorgan, Morgan Stanley e Goldman Sachs; di Alcoa, Netflix, BlackRock.

Il prezzo del petrolio torna a salire: il Wti è scambiato a 51,21 dollari a barile (+1,39%) mentre il Brent avanza dell’1,29% a 59,75 dollari.

Nei cambi euro in lieve rialzo questa mattina sui mercati valutari, scambiato a 1.1480 dollari (1,1469 dollari dopo la chiusura di Wall Street di ieri). L’euro vale 124,75 yen.

Apertura in lieve calo per lo spread fra Btp e Bund. Il differenziale segna 259,9 punti punti contro i 261 della chiusura di ieri. Il rendimento del titolo decennale italiano scende al 2,832.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.