È stato pubblicato sulla Gazzetta europea il bando di gara per la realizzazione della “Viabilità in sponda sinistra del torrente Polcevera”. L’intervento, interamente finanziato da Anas nell’ambito della Convenzione con Società per Cornigliano, ha un importo superiore a 20 milioni di euro e una durata dei lavori di quasi 900 giorni.

Ne abbiamo parlato ieri qui

Spiega una nota di Sviluppo Genova: “Rappresenta un tassello fondamentale del grande disegno di modifica infrastrutturale alla foce del torrente Polcevera, costituito dalla Strada a mare Guido Rossa, dal collegamento con il casello di Genova Aeroporto (Lotto 10), da lungomare Canepa e dai due rami di sponda di collegamento con la val Polcevera e permetterà, una volta realizzato, di convogliare tutto il traffico, anche pesante, in un ramo di scorrimento diretto alla val Polcevera senza più interessare l’abitato di Sampierdarena. L’intervento, di grande complessità esecutiva, andrà a realizzare un collegamento viario che prenderà avvio dalla rotatoria Canepa, in zona Fiumara, attraverso il completamento di una galleria artificiale e la prosecuzione del nuovo l’asse in direzione nord, parallelamente al torrente, sino a collegarsi all’esistente viabilità di via Perlasca. Dal nuovo asse viario verrà anche realizzato uno svincolo di collegamento con via Ansaldo (ponte Pieragostini)».

 

 

 

 

Genova, da Anas via libera al collegamento diretto lungomare Canepa-via Perlasca

L’intervento prevede il completo rifacimento del tratto terminale dell’argine del torrente, dalla zona della foce a salire, sino al limite nord dell’opera, in conformità al progetto di adeguamento idraulico complessivo della foce del Polcevera. Per realizzare il nuovo asse stradale sarà necessario prevedere lo spostamento di una porzione della linea ferroviaria a servizio del porto, con la costruzione di una galleria artificiale intestata sul ponte Pieragostini destinata ad ospitare al suo interno i binari e, sulla sua copertura, il ramo stradale di svincolo fra l’asse stradale e via Ansaldo.

Nell’ambito dello stesso intervento sono infine previsti significativi interventi legati alla risoluzione delle interferenze fra le opere che costituiscono l’infrastruttura in oggetto e gli impianti preesistenti che transitano sull’area oggetto dei lavori.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.