«Sono preoccupato per la Gronda autostradale genovese di Ponente, per il semplice fatto che il progetto esecutivo è al ministero delle Infrastrutture già da molte settimane, il cantiere sarebbe dovuto partire già da alcune settimane e il piano di Autostrade prevede un cantiere nella sua piena operatività nel primo semestre 2019. Dal Ministero delle Infrastrutture e dal Governo in generale non si è più sentito uno stormir di fronde sul progetto». Lo ha detto, a margine della conferenza stampa sulla privatizzazione degli ospedali del ponente, il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti.

«Il Governo – ha aggiunto Toti – si prenda la responsabilità di dire ai genovesi, ai liguri e agli italiani, che uno dei progetti strategici della viabilità del nostro Paese ricomincia da capo come nel gioco dell’ oca. Se il progetto deve andare avanti, non perdiamo tempo, Genova ha già perso una ventina d’ anni inutilmente, ma se qualcuno ritiene che il progetto non vada bene e se ne debba fare un altro, si assuma la responsabilità, consapevole che non esistono altri progetti vagliati e che quindi si dovrebbe ripartire da zero, ricominciando la progettazione, le gare d’ appalto, l’ affidamento dei lavori, in un Paese che ha un gap infrastrutturale straordinario rispetto ai competitor».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.