Appuntamento alle 9 di martedì 11 dicembre alla sala Marmori della Camera di commercio, alla Spezia, per partecipare al Blue economy day, una giornata interamente dedicata all’economia del mare.

Scarica il programma del Blue Economy Day

Organizzato dalla Camera di Commercio Riviere di Liguria, nel corso dell’evento sarà presentato il report Riviere di Liguria & Blue Economy – Analisi e linee di sviluppo” e il nuovo modello di offerta e domanda per l’internazionalizzazione. Sarà anche l’occasione per gli incontri d’affari tra imprese locali e referenti operativi di Egitto, Marocco e Tunisia.

Il progetto prende le mosse da tre elementi chiave: l’economia del mare è strategica per il territorio; le imprese del settore chiedono azioni per lo sviluppo della capacità di offerta; l’internazionalizzazione è uno dei sistemi individuati come prioritari per la crescita del comparto. Il progetto complessivo si svolge in accordo con Unioncamere Nazionale, Assocamerestero e in collaborazione con Confindustria La Spezia che, nell’ambito dell’internazionalizzazione, ha individuato i Paesi di interesse per l’offerta locale. Si è collaborato anche con il Comune della Spezia che, nei settori dell’economia del mare, ha realizzato specifiche attività autonome.

Il rapporto

La Camera di Commercio Riviere di Liguria, tramite la sua azienda speciale Blue Hub, ha realizzato lo studio mappando, dal punto di vista quantitativo e qualitativo, le imprese della blue economy nelle province di Imperia, La Spezia e Savona operanti nelle seguenti filiere: ittica, industria estrazioni marine, cantieristica navale e nautica, movimentazione merci e passeggeri, servizi di alloggio e ristorazione, attività di ricerca, regolamentazione e tutela ambientale, attività sportive e ricreative.

Le imprese censite sono state più di 8 mila (8.606 di cui 2.008 a Imperia, 3.241 alla Spezia, 3.357 a Savona), un migliaio (959) quelle che hanno risposto all’indagine. L’analisi si è soffermata sui numeri (quantità, distribuzione territoriale, forma giuridica, occupazione, fatturato) e anche sui bisogni delle aziende (spingere sui mercati esteri, rafforzare la catena dell’indotto) espressi in risposta al questionario o in sede di intervista diretta. Qualche dato: la Liguria è la regione in cui l’economia del mare spicca per il maggior peso delle sue aziende sull’intero sistema economico nazionale, con un valore pari al 9,2% del totale delle imprese; Imperia, La Spezia e Savona appaiono nella top ten a livello nazionale per l’importante incidenza assunta dalla blue economy sul totale dell’economia locale generando un’occupazione complessiva di 35.600 addetti e un valore aggiunto pari a oltre 1,8 miliardi di euro.

Clicca qui per scaricare l’abstract del rapporto

Nuovo modello di offerta e domanda per l’internazionalizzazione

È la prima volta che, nelle tre province, viene realizzato uno studio così approfondito sull’economia del mare grazie al quale durante il Blue economy day verranno presentate le linee operative di intervento con particolare riferimento alle azioni di internazionalizzazione. Dallo studio è emerso che solo il 2,29% delle aziende analizzate possiede strutture proprie o filiali commerciali all’estero e l’82% ha dichiarato di non avere un piano di sviluppo all’estero. Il nuovo modello di internazionalizzazione, fondato su un incrocio sistemico tra offerta e domanda, da risposta immediata ai bisogni delle imprese locali.

Gli incontri d’affari

La conoscenza pratica dei Paesi del nord Africa è attualmente una delle richieste più ricorrenti espresse dal sistema industriale locale. Da qui l’immediata risposta facendo loro incontrare, durante il Blue economy day, i referenti operativi delle Camere di Commercio italiane all’estero di Egitto, Marocco e Tunisia che presentano gli interessi economici dei rispettivi territori nonché il quadro dettagliato sulla domanda.

Clicca qui per la registrazione all’evento

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.