Chiudono in rosso le Borse europee una giornata priva degli stimoli di Wall Street, oggi ferma per il funerale dell’ex presidente Usa George H.W. Bush, mentre permangoni i timori per la guerra commerciale traWashington e Pechino e preoccupa gli operatori l’appiattimento della curva dei rendimenti Usa.

Il Dax di Francoforte segna -1,2%, il Ftse 100 di Londra -1,4%, il Cac 40 di Parigi -1,4%.

Milano ha terminato le contrattazioni con Ftse Italia All-Share a 21.213,03 punti (-0,19%) e Ftse Mib a 19.328,70 punti (-0,13%), rimanendo in testa alle piazze europee per tutta la giornata. Il differenziale tra titoli di Stato italiani e tedeschi si è ridotto ancora, nonostante Fitch abbia abbassato le stime di crescita dell’Italia sia per il 2018, dall’1,2% all’1%, che per il 2019, dall’1,2% all’1,1%, a causa dell'”incertezza politica domestica” e dei “timori per il commercio globale” e nonostante le voci di dimissioni del ministro dell’Economia Giovanni Tria dopo l’approvazione della legge di bilancio da parte del Parlamento. Lo spread BtP Italia/Bund a 10 anni si è attestato su 279 punti base (289 pb ieri sera).

Sul fronte dei cambi, l’euro passa di mano a 1,134 dollari e 128,4 yen, mentre il dollaro-yen si attesta a 113,3 mentre il rendimento del Treasury si attesta al 2,91%.

 

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.