Borsa Italiana, Jerusalmi: «Il governo tenga conto anche delle esigenze del mercato finanziario»

«Lo scontro con l’Europa non ha aiutato, abbiamo avuto un secondo semestre difficile. Ora sembra che il governo abbia capito che uno scontro non ha senso e forse siamo nella direzione giusta. Quello che mi aspetto è che, qualunque sia il governo che ci guidi, tenga conto anche delle esigenze del mercato finanziario e del mercato economico in generale». Lo ha detto Raffaele Jerusalmi, ad di Borsa Italiana, oggi a Genova per la presentazione del progetto di mecenatismo culturale Rivelazioni-Finance for Fine Arts.

 

 

 

 

Rivelazioni: il progetto di mecenatismo culturale di Borsa Italiana fa tappa a Genova

Jerusalmi ha fatto il punto anche su Elite, il programma di Borsa Italiana rivolto alle piccole e medie imprese di alto profilo: «Abbiamo superato le mille aziende e ormai il programma è molto internazionale, con 35 Paesi nel circuito. Più di 650 aziende sono italiane, anche perché siamo partiti dall’Italia. Sono imprese di eccellenza, molte di queste fanno anche parte del progetto Rivelazioni che abbiamo presentato oggi a Genova».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.