Avvio in calo per la Borsa di Milano. Il Ftse Mib ha cominciato in ribasso dello 0,16% a 19.590 punti. In calo Stmicroelectronics (-1,82%), Prysmian (-1,77%) e Pirelli (-1,27%), sale Atlantia (+1,03%).

Avvio in ordine sparso per le Borse europee. A Francoforte il Dax segna un calo dello 0,31% a 11.429 punti, a Parigi il Cac40 arretra dello 0,34% a 5.036 punti mentre a Londra il Ftse 100 sale dello 0,4% a punti 7.090.

Nei mercati asiatici l’apertura del dialogo tra Usa e Cina per trovare un accordo sui dazi, che aveva scatenato ieri i listini, appare non avere ancora contorni precisi e presenta molti punti interrogativi. Tokyo ha così chiuso in calo del 2,4%.

Quotazioni del petrolio in netto rialzo sui mercati in attesa di un’intesa per stabilizzare la produzione al vertice Opec di questa settimana. Giovedì incontro dell’Opec dopo l’uscita a sorpresa del Qatar dall’organizzazione dei Paesi produttori. I contratti sul greggio Wti con scadenza a gennaio guadagnano 66 centesimi a 53,61 dollari al barile. Il Brent sale di 59 centesimi a 62,28 dollari al barile.

Nei cambi euro in rialzo sul dollaro in avvio a 1,1380 contro il valore di 1,1349 di ieri sera New York. La moneta unica europea scende nei confronti dello yen a 128,7.

Lo spread tra Btp e Bund apre senza sensibili variazioni rispetto alla chiusura di ieri a 284 punti base. Il rendimento del titolo decennale italiano è al 3,14%

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.