Atp rinnova la flotta e dedica il terminal di viale Caviglia a Remigio Zaninetta

Atp Esercizio rinnova la propria flotta con 40 moderni mezzi dotati di pedana per i disabili, tornelli e condizionatore. Viaggeranno sulle tratte urbane di Genova ed extraurbane nell’entroterra e Tigullio, una rete di circa 1.500 chilometri. «Sono già arrivati 6 mezzi − spiega Enzo Sivori, presidente di Atp Esercizio − Dieci sono in arrivo in queste settimane, altri 24 nel primo trimestre 2019. La prima acquisizione aveva riguardato 10 nuovi mezzi da 12 metri tipo Crossway Line. Poi è partito un nuovo bando per l’acquisto di 24 autobus interurbani classe II da 10,5 metri, per una spesa complessiva di 5 milioni di euro». 16 mezzi sono stati acquistati con 3,3 milioni di fondi ministeriali e regionali.

Varie le categorie e metrature a disposizione di Atp: «Usiamo i 9 metri e mezzo su Santa Margherita e Portofino − dice Sivori − I 10,5 sono invece i nostri bus standard e poi i 12 metri sul servizio extraurbano per le valli». Con il rinnovo della flotta, l’età media dei mezzi scenderà a poco meno di 11 anni, contro i 13 di inizio 2018.

I 16 mezzi acquistati dalla Regione, che saranno tutti operativi entro la fine di gennaio 2019, sono sei Heuliez GX137 classe I, 9,5 metri con allestimento urbano e alimentazione a gasolio e dieci Iveco Crossway classe II da 12 metri. Oltre a questi, due Iveco Crossway classe I da 10,5 metri sono stati acquisiti con risorse Miur e verranno destinati al trasporto scolastico. A questi si aggiungono ulteriori due autobus ibridi che sono stati ordinati attraverso la centrale unica di committenza Consip, che arriveranno nei secondo semestre del prossimo anno, e ulteriori tre o quattro autobus di piccole dimensioni (7-8 metri) che verranno messi a gara a breve con le risorse del Fondo di Sviluppo e Coesione 2014-2020. Otto dei 40 mezzi sono anche forniti di pedana di accesso per i disabili: Atp Esercizio è così la prima azienda pubblica di trasporto extraurbano ad avere una dotazione del genere.

Nuovi mezzi che, come già accade da qualche mese, troveranno casa nel terminal di viale Caviglia, a Genova Brignole, intitolato oggi a Remigio Zaninetta, che aveva guidato l’azienda Atp fino al 2008. Il nuovo Terminal Bus sarà presto utilizzato anche dai mezzi Amt, con 5 stalli sul lato ponente, mentre a levante, appunto, troveranno posto 12 stalli su diverse corsie per le corriere Atp. Da questo hub partiranno e arriveranno tutte le principali linee extraurbane dell’azienda: «È in previsione il trasferimento qui di due capolinea importanti, il 43 e il 15: in particolare, questa linea proveniente da Levante potrà inserirsi direttamente in viale Caviglia senza passare per piazza della Vittoria», ricorda Stefano Balleari, assessore alla Mobilità e Trasporto pubblico del Comune di Genova.

«Stiamo procedendo con la seconda fase di acquisti per le aziende di trasporto locali − ha detto l’assessore ai trasporti della Regione Liguria Gianni Berrino − La prima fase ha portato alla messa in servizio di 115 nuovi autobus, la seconda, cominciata nell’ottobre dell’anno scorso con lo stanziamento di 31,3 milioni (di cui 12,8 da fondi Por-Fesr) prevede l’acquisizione di mezzi, oltre che per Atp, anche per Amt Genova, Tpl Linea, RT Riviera Trasporti e Atc Esercizio La Spezia. Alla fine di questa fase circoleranno sulle strade liguri altri 137 nuovi mezzi, che sommati a quelli della prima fase fanno 252. Uno svecchiamento senza precedenti del parco mezzi complessivo delle nostre aziende di trasporto locale».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.