L’assemblea dello Schema Volontario del Fondo interbancario di tutela dei depositi ha dato il via libera all’intervento in Carige attraverso la sottoscrizione di bond subordinato per un ammontare massimo di 320 milioni di euro.

Lo SV sottoscriverà 318,2 milioni, il restante 1,8 viene coperto da Banco Desio (che non aderisce allo SV).

Banco Bpm e Banca Sella forniscono un finanziamento ponte in attesa che vengano versate le quote delle banche aderenti allo SV.

La delibera richiedeva il voto favorevole di almeno il 90% dei depositi protetti e del 50% delle banche aderenti. Oggi dovrebbe avvenire la sottoscrizione del bond da parte dello Schema Volontario.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.