Il consiglio di amministrazione di Autostrade per l’Italia ha autorizzato l’invio al commissario straordinario Marco Bucci del progetto per la ricostruzione del Ponte Morandi elaborato dalla società, in adempimento delle previsioni di convenzione, e la società si dichiara pronta a impegnarsi per contratto a realizzare il  ponte in nove mesi. 

Il Decreto Genova esclude Autostrade dalla ricostruzione ma, si legge in un comunicato stampa, la società ritiene «essenziale l’obiettivo di ripristinare nei minori tempi possibili il Viadotto Polcevera» con «particolare riguardo alla comunità di Genova».

Il progetto prevede le attività di demolizione e ricostruzione del Ponte da realizzarsi in nove mesi decorrenti dalla sua approvazione e dalla disponibilità delle aree. Su tale progetto «la società è pronta a impegnarsi contrattualmente al rispetto dei tempi indicati, fornendo garanzie economiche al riguardo. La società si dichiara altresì disponibile a sviluppare eventuali ulteriori ipotesi progettuali, laddove richieste dal commissario. La società ritiene che la presentazione di tale soluzione progettuale ed operativa sia doverosa e legittima e la più efficace per ripristinare in tempi certi e rapidi la tratta autostradale Genova Aeroporto-Genova Ovest, auspicando (ovviamente salva la tutela delle sue ragioni) che possa essere positivamente valutata dal commissario straordinario e dalle istituzioni tutte».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.