Genova e Marsiglia città gemelle in un certo senso, ma che potrebbero collaborare ancora di più. A rinsaldare ancora una volta il legame è la sedicesima edizione di Bonjour Provence et la France, il mercatino dei prodotti tipici provenzali allestito sino a martedì 23 ottobre in piazza Matteotti.

Per l’occasione una delegazione del dipartimento delle Bouches du Rhônes e della Camera di Commercio italiana per la Francia di Marsiglia è arrivata a Genova e resterà sino a domani per incontrare esponenti di Comune di Genova, Città Metropolitana di Genova e Regione Liguria.

«Questa collaborazione – spiega Paola Bordilli, assessore comunale a Commercio e Turismo – è rodata, ma ha accelerato grazie alla firma del patto di collaborazione tra Marsiglia e Genova e Città Metropolitane, abbiamo strutturato un team di lavoro molto forte. Il legame tra Marsiglia e Genova non deve essere legato solo alla promozione reciproca, ma a una condivisione turistica. Per questo ho coinvolto anche la Regione Liguria».

Dopo il crollo del ponte Morandi, l’obiettivo è far capire ai francesi che la città si può raggiungere comunque facilmente. «Abbiamo invitato anche dei giornalisti – aggiunge Bordilli – per comunicare meglio il messaggio. Sono venuti a vedere la nostra città e tutte le diverse sfaccettature: ieri hanno visitato i palazzi di Strada nuova, oggi le chiese di vari stili, dal romanico al barocco, stiamo cercando di dar loro tanti spunti e “format” diversi. Andranno via domenica, giusto in tempo per filmare il padellone della sagra del pesce di Camogli che questo fine settimana è in trasferta a Genova».

A fine settembre alla Fiera di Marsiglia i prodotti liguri hanno avuto un posto d’onore nel padiglione Italia, anche per dare un messaggio di vicinanza alla comunità genovese.

Patrick Boré, vicepresidente del dipartimento Bouches du Rhônes con delega agli affari internazionali ed europei, dopo aver reso omaggio alla città dopo la tragedia del Morandi, con un discorso letto in italiano, fa il punto delle collaborazioni in atto: «Con il sindaco Marco Bucci abbiamo parlato di sviluppo delle relazioni. Un anno fa abbiamo firmato un accordo con la Città Metropolitana di Genova e oggi abbiamo incontrato i tecnici su tematiche comuni, come lo scambio dei giovani, lo sviluppo territoriale in armonia con l’ambiente e la sua protezione. Al primo posto c’è la mobilità sia interna sia esterna alle nostre città, come l’incremento dei collegamenti ferroviari. Tutto ciò è legato al turismo: i francesi spesso si fermano a Sanremo e non proseguono per Genova, gli italiani arrivano sino a Cannes o Saint Tropez e sono più rari a Marsiglia, dobbiamo lavorare su tutto questo».

Massimo Giacchetta, vicepresidente della Camera di Commercio di Genova, concorda: «Dobbiamo rinforzare questo asse, c’è bisogno di una presenza forte nel Mediterraneo».

Per saperne di più sulle opportunità offerte agli imprenditori dalla Camera di Commercio italiana per la Francia di Marsiglia cliccare qui.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.