Liguria e Germania sempre più vicine, dal prossimo 13 aprile e fino al 26 ottobre 2019. prenderà il volo la nuova rotta Genova-Düsseldorf targata Eurowings.

Il collegamento, il primo tra il capoluogo ligure e la città tedesca, sarà operato una volta alla settimana (il sabato) con aeromobili Dash Q400 da 76 posti. Si aggiungerà ai collegamenti con Monaco di Baviera e Francoforte (Lufthansa) e Berlino (easyJet).

Düsseldorf è la capitale della Renania Settentrionale-Westfalia. Con oltre 18 milioni di abitanti è il più popoloso dei sedici Länder della Germania e produce oltre un quinto del Pil della Federazione (circa 670 miliardi di euro nel 2016). Ospita 37 delle cento principali aziende tedesche e ha un reddito pro capite superiore del 15% alla media europea.

«Siamo estremamente felici di accogliere una nuova compagnia aerea al Cristoforo Colombo e di aggiungere una nuova rotta al network delle nostre destinazioni. – commenta Paolo Odone, presidente dell’Aeroporto di Genova – questo volo nasce innanzitutto per portare turisti tedeschi in Liguria, ma se il collegamento avrà il successo sperato chiederemo al vettore di valutare un incremento delle frequenze e puntare anche sul traffico outgoing. Düsseldorf non è soltanto una delle più importanti città tedesche dal punto di vista economico e culturale, ma è anche la sede e uno dei principali hub di Eurowings, attraverso il quale volare da e per oltre decine di destinazioni in Europa e nel mondo».

«Eurowings è lieta di annunciare il nuovo collegamento diretto tra Düsseldorf e Genova – commenta in una nota la compagnia aerea – per il futuro auspichiamo di promuovere la Liguria e incrementare ulteriormente i flussi turistici dalla Germania all’Italia».

«Una novità importante – afferma Giovanni Berrino, assessore al Turismo della Regione Liguria – Düsseldorf è un aeroporto che serve grandi città della Germania, un nuovo collegamento diretto ci aiuta nell’avvicinare la Liguria alla Germania, renderci ancor più accessibili. In ogni periodo questa sarebbe una gran notizia. Oggi lo è ovviamente ancora di più, visto che proprio la Germania è uno dei mercati che nell’immediato ha maggiormente risentito del crollo di ponte Morandi. Una maggior connettività aerea dalle città tedesche ci aiuterà a compensare il calo di arrivi via superficie registrato nelle ultime settimane».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.