La Borsa di Milano ha aperto in rialzo con il Ftse Mib a +1,82% con il Ftse Mib a 19.426 punti. Il rialzo è dovuto al fatto che Moody’s ha tagliato il rating sovrano a Baaa3 con outlook stabile, evitando il declassamento a ‘junk’ (spazzatura).

In evidenza Salvatore Ferragamo, che guadagna il 6,77%: il mercato ragiona su possibili operazioni di fusione e acquisizione dopo la scomparsa della
moglie del fondatore Wanda Ferragamo. Bene anche Fca, che dopo la vendita di Magneti Marelli, segna +4,03%. In ascesa anche Poste Italiane (+3,09%). Calo per Recordati (-0,7%).

Per questo lo spread tra Btp e Bund ha aperto in calo: 289 punti contro i 301 punti della chiusura di venerdì mentre il rendimento del decennale è pari al 3,35%.

Le Borse europee hanno aperto in rialzo. Francoforte +0,97% con il Dax a a quota 11.665 punti.
Parigi +0,9% con il Cac 40 a 5.130 punti. Londra +0,28% e il Ftse 100 a 7.066 punti.

Nei mercati asiatici borse in rialzo in avvio di settimana sulla scia di ulteriori stimoli all’economia cinese. Rialzo più contenuto per Tokyo (+0,37%).

Inizio di settimana in rialzo per il prezzo del petrolio  che resta tuttavia ancora sotto quota 70 dollari. Il greggio Wti del Texas avanza di 19 centesimi a 69,31 dollari al barile mentre il Brent del Mare del Nord scambia a 79,87 dollari.

Nei cambi euro stabile in avvio: scambia a 1,1512 dollari (-0,02%). In Asia lo yen avanza dello 0,13% a 112,7.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.