Allerta arancione sia per piogge diffuse, sia per temporali, con rischio meteo per vento e mare (in questo caso solo sulle zone costiere per il vento e da Ventimiglia al promontorio di Portofino per il mare).

Questo il bollettino di Arpal emesso dalla Protezione Civile regionale per la giornata di domani, giovedì 10 ottobre.

Per i temporali non esiste l’allerta rossa.

Per la zona A (ossia l’estremo Ponente), l’allerta sarà da quando scatterà la mezzanotte tra oggi e domani. Criticità idrologica arancione sino alle 17 per i bacini piccoli e medi, mentre sarà prolungata alle 19 per i bacini grandi. Criticità gialla già dalle 18 per i bacini piccoli e medi come si vede dall’immagine in fondo.

Bacini piccoli: reti fognarie, piccoli rii e bacini idrografici drenanti aree inferiori ai 15 km2
Bacini medi: bacini idrografici drenanti aree comprese tra i 15 e i 150 km2
Bacini grandi: bacini idrografici drenanti aree superiori ai 150 km2

Per quanto riguarda la zona B (la costa da capo Noli al promontorio di Portofino): allerta dalla mezzanotte alle 17 sia per i bacini piccoli, sia per quelli medi.

Nella zona C (l’estremo Levante costiero ligure), allerta con criticità arancione per i bacini piccoli e medi dalle 6 del mattino di domani, alle 17. Solo gialla l’allerta per i bacini grandi (ossia i corsi d’acqua più corposi). Criticità gialla dalla mezzanotte come si vede dall’immagine sottostante.

La zona D (i bacini padani di Ponente, val Bormida, valle Stura eccetera) sarà in allerta con criticità idrologica arancione da mezzanotte alle 17 per i bacini piccoli e medi, sino alle 19 per i bacini grandi. Criticità gialla già dal pomeriggio come si vede nell’immagine sotto.

La zona E (i bacini padani di Levante, ossia le valli interne del Tigullio) sarà in criticità arancione per i bacini piccoli e medi dalle 6 alle 17. Criticità gialla per i bacini grandi. Criticità gialla da mezzanotte alle 6 per i bacini piccoli e medi.

Questa la situazione meteorologica:

Una circolazione depressionaria sulla Francia si sposta verso Ovest, ben alimentata da correnti atlantiche che raggiungono il Nord Africa: ne deriva un afflusso umido meridionale sulla Liguria. Da questa sera, a iniziare dal Ponente, è atteso il passaggio di questa perturbazione, che poi “spazzerà” tutta la regione. Sono prevedibili fenomeni forti, localmente potrebbero essere organizzati e persistenti con quantitativi di pioggia elevati. Domani i venti saranno forti di scirocco, il mare agitato anche sottocosta sul centro Ponente. Dalla seconda parte di domani, giovedì, è attesa un’attenuazione delle precipitazioni sul Ponente mentre le ultime piogge residue sono attese, nella mattinata di venerdì, sul Levante della regione. Si consiglia, comunque, di seguire gli aggiornamenti.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.