Amt e Teatro Carlo Felice uniscono le forze per stimolare l’uso del mezzo pubblico per gli spettatori di opere, balletti e concerti.
L’iniziativa si chiama “A teatro con il bus” e consente di non pagare il biglietto di ritorno di bus o metropolitana. Basterà mostrare al controllore il biglietto del teatro, che sarà valido per le 4 ore successive dall’inizio dello spettacolo.
Maurizio Roi, Marco Beltrami

«Un’iniziativa che era necessaria – commenta il sovrintendente Maurizio Roi – ma che dopo quello che è successo il 14 agosto è ancora più utile. Ora che abbiamo anticipato l’orario di inizio alle 20, invece che alle 20.30, il rientro dovrebbe essere anche più facile».

Per stimolare l’uso del bus, è stato preparato un depliant con i transiti da piazza de Ferrari (entrambe le direzioni), via Roma, piazza Fontane Marose, via Dante.
Inoltre nel foyer del teatro sarà allestito il pannello con i transiti.
La collaborazione non finisce qui: gli abbonati Amt hanno la possibilità di avere in omaggio biglietti per la stagione, un’opportunità riservata ai nuovi abbonati mensili, acquistando due CityPass da 46 euro consecutivi.

«Non ci fermeremo a questa collaborazione», annuncia l’amministratore unico di Amt Marco Beltrami, lasciando intendere che probabilmente l’iniziativa potrebbe coinvolgere altri teatri.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.