Una bicicletta prodotta solo in cinque pezzi. Un’edizione limitatissima, che rappresenta l’artigianato ligure a Homo Faber, la prima grande esposizione dedicata alla maestria artigiana europea che si svolgerà da venerdì 14 a domenica 30 settembre alla Fondazione Giorgio Cini sull’isola di San Giorgio Maggiore a Venezia.

Rhinoceros Homo Faber Exclusive Edition, questo il nome della due ruote, ispirata al fascino di Venezia, realizzata da Pedemonte Bike, azienda artigiana genovese che produce telai ciclistici su misura in fibra di carbonio. È caratterizzata dall’inedita verniciatura con motivo damascato in foglia d’oro 24 carati che esalta il design del telaio vincitore del premio Aquati a Cosmo Bike lo scorso anno. Allestita con il gruppo cambio elettronico Campagnolo Superrecord Eps, manubrio in fibra di carbonio rivestito in pelle e alcantara con cuciture a vista, luci led integrate frontali e posteriori, ruote in carbonio monoscocca a sei razze. Ogni elemento della bici è esclusivo e realizzato appositamente per questa serie limitatissima.

Homo Faber, organizzata da Michelangelo Foundation for Creativity and Craftsmanship, in collaborazione con Fondazione Cologni dei Mestieri d’Arte, La Triennale di Milano, Fondation Bettencourt Schueller e Fondazione Giorgio Cini, è un evento culturale internazionale nato per valorizzare il meglio dei mestieri d’arte, contemporanei e tradizionali, e dei loro legami con il mondo del design. Si sviluppa su 4mila metri quadrati dedicati alla maestria e alle arti applicate: un viaggio alla scoperta delle competenze, attraverso conferenze dedicate alla creatività e all’artigianalità e dimostrazioni dal vivo (36 i maestri artigiani al lavoro), anche con l’ausilio delle più sofisticate tecnologie di realtà virtuale.

Confartigianato è stata partecipe di Homo Faber fin dalle sue fasi iniziali, condividendone lo spirito e l’obiettivo di offrire rilevanza d’immagine al “valore artigiano”. Un impegno volto anche a educare alla bellezza e all’eccellenza manifatturiera dell’artigianato italiano e nelle numerose iniziative didattiche e formative con le quali la Fondazione stimola il talento e la creatività dei giovani per trasmettere loro la conoscenza e le abilità del bello e ben fatto in Italia.

La filiera della bicicletta si caratterizza, in Italia e in Liguria, per un’alta vocazione artigiana. Secondo gli ultimi dati Unioncamere-Infocamere (quarto trimestre 2017), nella nostra regione, su 72 imprese totali del settore, il 53% sono artigiane. 38 micro e piccole imprese, così distribuite nella regione: 18 sono a Savona (in totale se ne contano 26) e 9 alla Spezia (18 totali). 6 sono attive a Genova (sulle 14 totali), 5 a Imperia (14 imprese totali). In Italia il settore occupa poco più di 3 mila imprese, di cui circa 2 mila artigiane (il 66%).

 

2 COMMENTI

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.