La Scuola Nazionale Trasporti e Logistica, con sede alla Spezia, ha ottenuto da Ansf (Agenzia Nazionale per la Sicurezza delle Ferrovie) il riconoscimento quale Centro di Formazione autorizzato a organizzare e sviluppare servizi di formazione per il personale che svolge attività di Sicurezza nel trasporto ferroviario.

Si tratta di un riconoscimento che un numero limitato di enti possono vantare a livello nazionale e la Scuola è il primo ente in Liguria ad averlo ottenuto. I corsi comprendono il conseguimento dell’abilitazione di operatore nella preparazione dei treni; del certificato complementare di macchinista di locomotori di manovra e di macchinista treni merci e della licenza di conduzione dei treni (macchinisti).

La Scuola ha già realizzato in passato, attraverso una partnership con Oceanogate Italia, impresa ferroviaria del Gruppo Contship, significativi progetti di formazione finalizzati al conseguimento di abilitazioni ferroviarie, con un esito occupazionale pari al 100 per cento delle persone formate. Grazie quindi sia ai progetti già realizzati sia al nuovo riconoscimento, che permetterà la replicabilità del modello su ampia scala con un effetto moltiplicatore in termini di nuova occupazione, si sono poste anche le basi per una possibile e stabile “Scuola ferroviaria”, che potrà divenire punto di riferimento nazionale per le imprese del settore e per coloro che sono motivati a un inserimento lavorativo in questo ambito.

Già nel mese di settembre sarà avviato un nuovo progetto denominato “Tecnico Ferroviario Polifunzionale” finanziato dalla Regione Liguria tramite fondi Fse. Il progetto avrà la durata di 1.200 ore e vedrà il coinvolgimento di 15 partecipanti e un impegno occupazionale consistente proprio da parte di Oceanogate Italia.

La Scuola svolge sin dall’origine una funzione di osservatorio permanente dei fabbisogni del settore e costantemente allinea i propri obiettivi alle necessità. L’ingente sviluppo del comparto ferroviario (anche in termini di politiche territoriali, regionali e nazionali) ha indotto la scuola a dotarsi di un’apposita organizzazione e di adeguati strumenti per rispondere ai nuovi bisogni di occupazione professionale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.