Frecciabus, si cambia. Dopo la prima fase di rodaggio e diverse polemiche, Atp Esercizio (il presidente Enzo Sivori) ha incontrato i rappresentanti dei Comuni di Rapallo, Santa Margherita Ligure e Portofino con la Città Metropolitana (consigliere delegato Claudio Garbarino).Analizzati dati e criticità del servizio partito lo scorso 10 maggio, decidendo alcune novità. Per quanto riguarda i controlli all’uscita del casello autostradale di Rapallo, questione che si è rivelata tra le più complesse in queste settimane, Atp Esercizio ha deciso di collaborare con il comando di polizia locale di Rapallo con un impegno diretto: “Due nostri ausiliari, con indosso una pettorina e quindi ben identificabili, saranno in prossimità dello svincolo autostradale per verificare l’eventuale passaggio di pullman gran turismo – dichiara Enzo Sivori, presidente Atp Esercizio – nel caso in cui si tratti di transiti non consentiti, gli ausiliari contatteranno gli agenti della polizia locale di Rapallo che potranno anche elevare verbali e sanzioni. Ovviamente l’obiettivo è quello di far rispettare le norme e far andare i pullman al parcheggio di interscambio».

Accanto a questa prima novità, si prevede anche una revisione dell’attuale compilazione della white-list, ovvero la lista con le deroghe al divieto di transito previsto attualmente. «Forse le maglie sono troppo larghe – sostiene Claudio Garbarino, consigliere delegato di Città Metropolitana – per questo useremo le prossime giornate per entrare nel dettaglio e ridisegnare le attuali condizioni. In ogni caso il sistema Frecciabus rappresenta una novità importante e una risposta ai problemi ambientali e di traffico, ma solamente se è messo in condizione di funzionare. Su questo punto credo di essere stato molto chiaro e mi fa piacere che ci siamo trovati tutti d’accordo».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.