Crédit Agricole Carispezia ottiene un risultato netto di 16,1 milioni di euro (+13% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente) con roe al 16% e cost/income gestionale (al netto dei contributi ordinari e straordinari a supporto del sistema bancario) al 58%. È quanto emerge dai risultati del primo semestre 2018 approvati dal cda. l

I proventi operativi di CA Carispezia nel 1° semestre 2018 si attestano a 77 milioni di euro, evidenziando una crescita del +2% anno su anno.

Gli interessi netti registrano un calo del -4% verso giugno 2017 a causa di un minor apporto della componente finanziaria; gli interessi da clientela, beneficiando della dinamica positiva dei volumi, si mantengono in linea ai valori del 2017 nonostante gli effetti di uno scenario tassi negativo.

Le commissioni nette ammontano a 37 milioni di euro e risultano in crescita del 4% rispetto a giugno 2017. L’incremento si evidenzia sia nelle commissioni legate all’attività bancaria tradizionale, sia in quelle derivanti dall’attività di gestione e collocamento di prodotti finanziari. Rilevante l’apporto derivante da collaborazioni e sinergie con le società del Gruppo Crédit Agricole (CA Assicurazioni, CA Vita, Agos) che consentono l’offerta di un’ampia ed integrata gamma di prodotti e soluzioni innovative.

Gli oneri operativi pari a 46 milioni di euro risultano in crescita di circa 1 milione di euro (+2%) rispetto al primo semestre 2017. Il dato include le crescite per investimenti previsti dal Piano industriale controbilanciate da azioni di contenimento dei costi ordinari.

Le rettifiche di valore nette su crediti sono pari a 7 milioni di euro, in calo del 23% rispetto al dato di giugno 2017. Il rapporto tra le rettifiche di valore nette per deterioramento dei crediti e gli impieghi netti verso la clientela, calcolato su base annuale, evidenzia, attestandosi a 51 bps, un netto miglioramento rispetto ai dati di giugno 2017 (-17 bps).

Gli impieghi verso la clientela evidenziano un andamento positivo attestandosi a 2,7 miliardi di euro, in aumento del 2% rispetto agli impieghi pro-forma IFRS 9 al 01.01.2018; in particolare si conferma positivo il trend del comparto mutui che rappresenta il 73% del totale degli impieghi a clientela. Nel 1° semestre 2018 sono stati erogati oltre mille mutui per l’acquisto di abitazione (+3% anno su anno).

L’evoluzione della qualità del credito evidenzia la costante attenzione prestata a questo aspetto: l’esposizione netta dei crediti deteriorati si riduce di circa 41 milioni di euro nell’ultimo semestre e l’incidenza sul totale dei crediti verso clientela si attesta al 2,6% vs 4,2% di fine anno. In continuo miglioramento gli indici di copertura dei crediti deteriorati che passano dal 49,8% di dicembre 2017 al 63,1% di giugno 2018, confermando livelli adeguati in tutte le componenti.

A giugno 2018 la massa amministrata, pari a 7 miliardi di euro è aumentata del 3% rispetto a fine anno per effetto dell’analogo andamento delle componenti di raccolta diretta e di risparmio gestito La raccolta diretta, che a giugno 2018 si attesta a 3,6 miliardi di euro registrando un incremento del 3% concentrato nella componente a breve termine, beneficia anche della quota di pertinenza sull’emissione di covered bond effettuata dalla capogruppo a inizio anno. Anche la raccolta gestita, che ammonta a 2,8 miliardi di euro, registra una dinamica positiva del +3% rispetto a fine 2017 nonostante l’andamento negativo del mercato nel periodo.

Andrea Corradino

Andrea Corradino, presidente Crédit Agricole Carispezia, dichiara: »«Il primo semestre 2018 si chiude per CA Carispezia con risultati importanti. La banca ha saputo dimostrare la propria forza e la costante capacità di produrre risultati. Alla base di questa buona performance c’è il profondo legame con il territorio e il sostegno dei nostri azionisti, come Crédit Agricole Italia e Fondazione Carispezia. L’andamento positivo della banca ci ha permesso di confermare l’attenzione alla nostra comunità e alle realtà che vi operano. Tutto ciò è reso possibile grazie alla fiducia dei nostri clienti ed alla professionalità delle oltre 700 persone che lavorano in Crédit Agricole Carispezia».

Gianluca Borrelli

«La solidità e gli investimenti del Gruppo Crédit Agricole, insieme al grande lavoro dei colleghi sul territorio – dice Gianluca Borrelli, direttore generale di Crédit Agricole Carispezia – ci consentono di chiudere anche questo semestre in ulteriore crescita di redditività e clienti. Aumentano, infatti, i finanziamenti e le soluzioni che proponiamo alle aziende così come i mutui e i prestiti alle famiglie che sempre più affidano il proprio risparmio a Crédit Agricole Carispezia. Ci dà molta soddisfazione che oltre 7000 nuovi clienti ci abbiano scelto come la banca di cui avere fiducia, investiamo costantemente per accompagnare i nostri clienti nel quotidiano e nei loro progetti di crescita futura».

CA Carispezia fa parte del Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, che chiude il primo semestre con un utile netto sui 150 milioni di euro, in crescita del 15% rispetto allo stesso periodo del 2017. Il Gruppo Bancario Crédit Agricole Italia, ha ricevuto un rating Moody’s A3, al livello più alto del sistema bancario italiano e ha una posizione di liquidità che si attesta su livelli ben al di sopra dei requisiti regolamentari con un indicatore LCR al 195% e solidità patrimoniale adeguata con un total capital ratio al 14,9%.

 

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.