55,5 milioni di risorse da impiegare nel programma aggiornato 2018-2020 degli interventi  sugli impianti di depurazione e rete fognaria in provincia della Spezia, in cui 27 dei 32 Comuni complessivi sono serviti dal gestore unico prevalente Acam acque spa-Gruppo Iren, pari al 97,7% della popolazione residente.

Delle risorse totali, 17,6 milioni sono destinati a interventi per migliorare la qualità delle acque nel solo Comune della Spezia: 3,4 milioni nel 2018, 6 milioni nel 2019 e 8,2 milioni nel 2020. Questa mattina il sindaco spezzino Pierluigi Peracchini ha presentato gli interventi in città relativi agli impianti di depurazione e rete fognaria inseriti nell’Ato Idrico provinciale.

L’intervento più consistente, anche dal punto di vista dei finanziamenti dedicati, è quello di costruzione del nuovo depuratore all’interno dell’area Fincantieri/Muggiano e della nuova rete fognaria in località Muggiano Pitelli, per 3,5 milioni di euro complessivi. 2,5 milioni saranno destinati invece alla realizzazione della nuova rete fognaria nel quartiere di
Valdellora/Mazzetta, in sostituzione della fognatura mista, mentre 2,4 milioni sono impiegati per la nuova rete fognaria nel quartiere Canaletto (finanziamento del Comune della Spezia tramite presidenza del Consiglio dei ministri).

Un milione di euro è il costo per la nuova rete fognaria nel quartiere Fossamastra, mentre 1,3 milioni saranno impiegati per il collettore fognario principale Pagliari-San Bartolomeo.

600 mila euro per l’impianto di trattamento e rete fognaria nera in località Campiglia, altrettanti sono destinati al nuovo collettore fognario da San Venerio, sulla strada comunale, fino al collettore di via San Venerio presso il circolo tennis.

Mezzo milione di risorse destinato al completamento della rete fognaria in località Marola-Acquasanta, stessa cifra per il risanamento del canale Lagora: nuova condotta fognaria in sponda destra del canale Colombaro, collettore fognario in corrispondenza del sovrappasso ferroviario in via Monfalcone e allacciamento fognario località Maggiano.

Infine, 300 mila euro sono destinati al risanamento del canale Prione e della passeggiata Morin, attraverso la realizzazione della rete fognaria sulle scalinate in zona Poggio.

Clicca qui per il dettaglio degli interventi

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.