Tre giorni di formazione ad alti livelli, ma soprattutto di crescita personale e professionale per i migliori studenti dell’Università di Genova: al via da domani l’edizione 2018 di Ianua Summer School, che si svolgerà a Genova fino a sabato 14 luglio. La presentazione si è svolta questo pomeriggio nel salone del Maggior Consiglio di Palazzo Ducale, di fronte a un’ampia platea di universitari.

La presentazione della Ianua summer school 2018, la platea

«Parteciperanno all’edizione 2018 circa 250 ragazzi scelti attraverso un concorso basato esclusivamente sul merito – spiega il presidente della Scuola superiore Ianua-Issuge Silvano Cincotti – Insieme a loro, nei tre giorni di formazione, docenti universitari, rappresentanti delle imprese e molti relatori provenienti dall’estero. Ma ci saranno anche molti momenti di convivialità e socializzazione». Le modalità di selezione sono meramente di profitto: per accedere bisogna essere nel 25% dei migliori studenti dell’Università per ogni classe di laurea.

«La Scuola superiore Ianua-Issuge si arricchisce grazie al consorzio Ianua – dice Cincotti – costituito da Università, enti, istituzioni e imprese con finalità di internazionalizzazione, promozione del trasferimento tecnologico per l’innovazione e promozione della crescita dell’imprenditorialità. Oltre al supporto a Ianua-Issuge nella formazione di eccellenza di giovani capaci e meritevoli, a partire dal 2019 il consorzio offrirà percorsi di formazione executive di alta qualificazione post-lauream e post-esperienza, oggi solo minimamente presenti tra le opportunità offerte a Genova e in Liguria». In questo contesto sono fondamentali le sinergie con le aziende: «Stiamo lavorando molto su questo aspetto – sostiene il rettore dell’Università di Genova Paolo Comanducci – Speriamo che il consorzio esistente si possa estendere: le collaborazioni con le imprese diventano fondamentali quando si parla di specializzazioni, master o scuole con un taglio come Ianua».

Tra le aziende che fin dall’inizio hanno affiancato l’Università di Genova in questo progetto c’è Ansaldo Energia: «Per Ansaldo questa è un’opportunità reciproca – commenta Daniela Gentile, responsabile Ricerca e sviluppo dell’azienda – Per gli studenti è un modo per avvicinarsi al mondo del lavoro, per l’impresa è un investimento anticipato sulle eccellenze: ben vengano tutte le iniziative per valorizzare i talenti. In base alla nostra esperienza, i ragazzi in genere apprezzano molto questo avvicinamento al mondo dell’impresa, primi contatti che poi hanno portato anche a tirocini, stage e tesi nella nostra realtà». Aziende come Ansaldo Energia trovano proprio in Issuge un ampio bacino di eccellenza a cui attingere per i propri fabbisogni occupazionali: «Le figure più ricercate sono generalmente ingegneri, fisici e matematici», precisa Gentile.

Figure completamente diverse rispetto a quelle di cui potrebbe aver bisogno un gruppo come Costa Edutainment: «Le percorse uscite dai corsi di Ianua hanno generalmente avuto un buon percorso lavorativo – spiega l’amministratore delegato Giuseppe Costa – Iniziative come la Summer School contribuiscono a creare un tessuto ampio, a mettere in contatto studenti e imprese, ci sono molte possibilità anche nel settore culturale e nel turismo. Noi abbiamo seguito il progetto di Ianua fin dall’inizio, è un piacere vederne la crescita».

Dal punto di vista formativo, Comanducci sottolinea «l’importanza della trasversalità che caratterizza la Summer School, cioè una formazione di base per tutti gli studenti, indipendentemente dall’indirizzo scelto. Oggi la flessibilità e la formazione permanente sono fondamentali per costruire il proprio futuro lavorativo: quello che si studia oggi, domani potrebbe non essere sufficiente».

L’edizione 2018 della Ianua Summer School presenta un programma di alto livello per i 250 partecipanti che potranno assistere a lezioni e approfondimenti di relatori nazionali e internazionali. Per citarne alcuni: Cristiana Sappa – Université Lille (Francia)
“Immaterial goods and the Laws of IP”; Chiara Petrolini – Universität Wien (Austria),
“Retorica e religione: sincerità vs artificio nei racconti di conversione”, Francesco Casetti
Yale University, “Media e Ambienti”, Sandra Batten – Bank of England (UK) “Climate change risks and Central Bank objectives”, Leonardo Vingiani – Assobiotec, “Biotecnologie, tra scienza e fantascienza”, Andrea Zanni – Wikimedia Italia, “Comunicare la conoscenza ai tempi di Wikipedia” e Paul-André Mellies – CNRS-Université Paris Denis Diderot, “La logica dal punto di vista informatico”.

Clicca qui per consultare il programma della Summer School 2018

Le attività di formazione della Scuola Superiore Ianua-Issuge sono a frequenza
obbligatoria e negli anni di permanenza l’allievo costruisce sia una rete sociale
(composta dai migliori studenti capaci e meritevoli dell’Università di Genova in tutte le
discipline) sia una rete professionale (composta da docenti e relatori di elevata
qualificazione scientifica e di riconosciuta professionalità del mondo sociale, culturale ed
economico in ambito nazionale e internazionale). L’Allievo che completa con regolarità e profitto (deve laurearsi in corso e nel 10% dei migliori studenti dell’Ateneo Genovese per ogni classe di laurea) i percorsi formativi di primo livello oppure di livello magistrale, consegue il Diploma di Scuola Superiore Ianua-Issuge. Agli allievi che completano con regolarità e profitto i percorsi formativi sia di primo livello sia di livello magistrale, Ianua-Issuge offre la possibilità di conseguire in parallelo un master di II Livello.

Nata nel 2003 come consorzio Isict costituito dall’Università di Genova, da imprese ed enti locali e associazioni di categoria operanti sul territorio ligure, nel 2010 è stata strutturata come Centro di servizi di Ateneo, per poi diventare nel 2013 l’Istituto di studi superiori dell’Università di genova – Issuge, struttura didattica di Ateneo dedicata all’alta formazione. A seguito delle ultime revisioni statutarie dell’Università di Genova, dal 2017 è stata istituita la Scuola Superiore Ianua-Issuge capace di offrire agli studenti più meritevoli e capaci, iscritti all’Ateneo genovese e selezionati mediante concorso, l’accesso gratuito al programma di fomazione integrativa e relativi servizi offerti dagli allievi. La Scuola si articola in due bienni formativi, di primo livello e di livello magistrale, ciascuno dei quali contiene attività di base e caratterizzante.

«L’obiettivo è avere l’1% dei nostri studenti più bravi dentro Ianua per offrire loro qualcosa in più, basato fortemente sulla loro passione – commenta il rettore – Non promettiamo grandi cose, se non maggiori informazioni e opportunità, come i contributi e l’esperienza di professori stranieri e contatti con aziende».

Gli indirizzi attualmente attivi sono cinque: Scienze Biomediche, Scienze e Tecnologie della Sostenibilità, Scienze e Tecnologie per la società dell’informazione, Scienze Sociali e Studi Umanistici e Patrimonio culturale.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.