Esito positivo per la richiesta di gemellaggio avanzata dal Comune di Genova con la città di Chiang Mai, nel nord della Thailandia. Dopo le trattative tra l’assessore al Marketing territoriale Elisa Serafini, il console generale e onorario Franco Novi e l’ambasciatore di Thailandia a Roma Tana Weskosith, il governo thailandese ha confermato la volontà di procedere con l’accordo di collaborazione internazionale.

«Ho iniziato a lavorare a questo gemellaggio circa un anno fa – ha spiegato l’assessore Serafini – la città di Chiang Mai ha delle caratteristiche simili alla nostra: è un luogo di cultura, che sta vivendo una forte rigenerazione di turismo e attività economiche legate al mondo startup e ai giovani. Quando una città si apre al mondo, possono esserci solo opportunità positive».

La collaborazione prevede la possibilità di organizzare attività culturali, che riguardano in particolare il Museo di Arte Orientale Chiossone, ma anche attività di scambio economico e turistico.

Coinvolto nell’accordo anche l’ospedale Gaslini, «come sempre a disposizione per collaborazioni scientifiche e sanitarie, con realtà pediatriche di ogni parte del mondo, valutando le richieste di programmi di formazione tra professionisti e di sviluppo assistenziale che arriveranno», ha dichiarato il direttore generale Paolo Petralia.

«Siamo orgogliosi di poter lavorare su una reciproca “contaminazione” di idee, progetti e di accordi che riguarderanno il nostro ospedale e tante realtà internazionali – aggiunge Serafini – Il know-how del Gaslini è un patrimonio della città dal valore inestimabile».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.