Non è migliorata nel 2017 la performance del credito in Liguria per le imprese artigiane. Anzi: secondo quanto riporta Confartigianto, gli ultimi dati Artigiancassa e Banca d’Italia (dicembre 2017) mostrano un forte calo dello stock di credito erogato rispetto all’anno precedente. Se a giugno 2017 la Liguria aveva registrato un -5%, a dicembre il trend dei prestiti verso l’artigianato segna addirittura un -7,9% rispetto allo stesso mese del 2016 (79 milioni di euro in meno). In valore assoluto, parliamo di 929 milioni di euro. Verso il totale delle imprese liguri, il calo del credito erogato è del 6,9%, per uno stock che ammonta a 17,7 miliardi.

Resta alto il gap tra i tassi d’interesse applicati alle piccole imprese liguri e quelli riservati alle grandi: nel primo caso, il tasso al 31 dicembre 2017 risulta del 7,32%, contro un 4,22% per le medio-grandi imprese. A livello nazionale il confronto è del 6,77% contro il 3,77%. Il differenziale è di 300 punti base, un valore che in Liguria si alza fino a 310 pb.

Opportuno affiancare ai dati relativi al costo del credito, quelli riguardanti la qualità dei prestiti: nella nostra regione solo il 20,3% dei crediti deteriorati è da attribuirsi alle piccole imprese (percentuale peraltro in calo rispetto al 24,2% registrato a giugno 2017). Il 31,9% si riferisce invece alle medio-grandi imprese, con un gap dell’11,6%, il più alto d’Italia, (e aumentato rispetto a giugno 2017, quando si attestava intorno ai 10 punti percentuali).

«Il calo dei prestiti alle micro e piccole imprese si registra anche in condizioni di minore rischiosità – afferma il presidente di Confartigianato Liguria Giancarlo Grasso – sono colpite così anche le piccole società sane e con i bilanci in ordine. È questo il dato che ci preoccupa maggiormente: un ulteriore fattore di penalizzazione per l’artigianato ligure, che si trova a pagare tassi d’interesse quasi doppi rispetto a quelli riservati alle grandi imprese, alle quali, tra l’altro, si riconduce la quota maggiore di crediti deteriorati in regione».

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.