La Borsa di Milano ha aperto piatta. Il primo Ftse Mib segnava un -0,02% a quota 21.819 punti. Tra i titoli in rialzo Mediaset (+3,41%), dopo le notizie sull’accordo trovato con F2i per il lancio dell’Opa su EiTowers, di cui detiene già la quota di maggioranza del 40%, Bper Banca (+1,03%), mentre scendono Tenaris (-0,97%) e Stmicroelectronics (-0,92%).

Apertura poco mossa anche per le Borse europee. Francoforte +0,05% con il Dax a 12.566 punti. Parigi -0,07% con il Cac 40 a quota 5.405 punti, Londra è a -0,08% con il Ftse 100 a 7.594 punti.

I mercati asiatici soffrono, tranne Tokyo, che ha guadagnato lo 0,44%.

Tra i dati macro già diffusi quello sulle immatricolazioni europee con le vendite di auto a +5,1% a giugno. In Italia sia attendono gli ordini, il fatturato dell’industria e i prezzi al consumo, mentre sono in agenda dal Regno Unito il tasso di disoccupazione e le richieste di sussidi. Nel primo pomeriggio, dagli Usa sotto la lente del mercato passerà la produzione industriale.

Il prezzo del petrolio, dopo essere sceso di oltre il 4%, risale leggermente a 68,1 dollari con una crescita di 5 centesimi. In progressione anche il Brent a 72,25 (+0,6%).

Nei cambi euro stabile a inizio di giornata. La moneta unica è scambiata a 1,1715 rispetto al dollaro. In Asia lo yen cala leggermente a 112,4 (-0,1%).

Praticamente invariato lo spread in apertura fra Btp e Bund. Il differenziale segna 221 punti contro i 220 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale italiano è pari al 2,56%

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.