Apertura in calo per la Borsa d Milano: l’indice Ftse Mib in avvio segnava una perdita dello 0,77% a 21.888 punti e incrementa le perdite con il passare dei minuti. Nessuna azione risulta in rialzo nel listino principale. Forti ribassi per Cnh Industrial (-3,54%), dopo i guadagni recenti, per Tenaris (-3,12%) e Azimut Holding (-2,58%). Dopo i picchi di ieri causati dall’annuncio dell’acquisto di Cristiano Ronaldo, in calo il titolo Juventus (-3,51%).

In rosso anche le Borse europee. Francoforte -0,82% a 12.506 punti, Parigi -0,75% a 5.393 punti, Londra -0,87% a 7624 punti.

Profondo rosso per i mercati asiatici, in particolare le piazze cinesi. In Giappone Tokyo ha perso l’1,19%.

Fra i dati macro in arrivo oggi dagli Stati Uniti, l’indice dei prezzi alla produzione a giugno, le scorte all’ingrosso finali a maggio e le scorte settimanali di petrolio.

Proprio il petrolio ha cominciato la giornata piuttosto stabile: il Wti perde 39 centesimi a 73,82 dollari al barile, il Brent scende di 72 centesimi a 78,29 dollari.

Nei cambi l’euro stabile in avvio di seduta con la moneta unica europea che passa di mano a 1,1731 dollari contro gli 1,1745 di ieri sera. Yen a quota 130,23, in calo.

Si riduce ancora lo spread tra Btp e Bund. Il differenziale segna 231 punti contro i 235 della chiusura di ieri. Il rendimento del decennale è pari al 2,667%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.