Si chiamano “Patti per l’attuazione della sicurezza urbana” e verranno firmati domani 6 e il 7 giugno nella sala degli specchi della prefettura, verranno
sottoscritti dal prefetto di Genova e dai sindaci di numerosi Comuni della Città
Metropolitana, oltre che dai presidenti di tre Unioni di Comuni.

Questi accordi consentono agli Enti locali firmatari, di concorrere a livello nazionale per la concessione di un finanziamento per l’istallazione di sistemi di videosorveglianza negli ambiti urbani o infra-urbani maggiormente
esposti alla commissione di reati.

I finanziamenti sono stati previsti dal decreto legge n.14/2017 convertito con la legge n.48/2018 per il triennio 2017-2019.
Il testo di questi protocolli è stato predisposto dal ministero dell’Interno d’intesa
con l’Associazione Nazionale Comuni Italiani e alla sottoscrizione dovrà fare
seguito la presentazione del relativo progetto tecnico, la cui valutazione è rimessa
a una commissione di nomina ministeriale. Tale organismo valuterà le domande di concessione dei finanziamenti ed i contenuti di ogni progetto, assegnando un punteggio derivante dall’applicazione di criteri già stabiliti nel decreto del ministero dell’Interno del 31 gennaio scorso.

L’ammissione al finanziamento avverrà in base ad una graduatoria nazionale,
predisposta al tennine della fase valutativa, fino all’esaurimento delle risorse
stanziate. Per i comuni firmatari si tratta di un importante strumento per la promozione della sicurezza urbana e per la realizzazione di forme sempre più efficaci e incisive di controllo delle aree e delle attività rischio di illegalità e di degrado.

Gli accordi saranno sottoscritti dai sindaci dei Comuni di Genova, Busalla,
Camogli, Campomorone, Carasco, Casarza Ligure, Chiavari, Cogorno, Coreglia
Ligure, Crocefieschi, Favale di Malvaro, Lavagna, Lumarzo, Mignanego,
Moconesi, Neirone, Propata, Ronco Scrivia, San Colombano Certenoli, Santa
Margherita Ligure, Sant’Olcese, Savignone, Serra Riccò, Sestri Levante, Torriglia,
Tribogna, Valbrevenna, Vobbia e Zoagli oltre che dai presidenti dell’Unione di
Comuni Stura, Orba e Leira, dell’Unione di Comuni Le Valli dell’Entella e
dell’Unione Comuni del Golfo Paradiso.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.