Entrano nel Digital Tree di viale Cembrano, a Genova, la sei startup vincitrici del Pitch Day Contest, pronte per un percorso di incubazione nello smart building di Sturla.

«Le startup entrano in un programma della durata di nove mesi, di cui i primi tre di pre-incubazione finalizzati allo sviluppo dell’idea imprenditoriale e i successivi sei di incubazione dedicati allo sviluppo operativo del modello di business – spiega Edoardo Carpiceci, General Manager di Digital Tree – Il valore del percorso ammonta a 50 mila euro di cui 30 mila in servizi e 20 mila in tecnologia applicata».

Durante i nove mesi gli startupper dispongono delle competenze offerte da Digital Tree nel campo dell’intelligenza artificiale, partecipano alla formazione, si interfacciano con team di analisti e di mentor che li supportano. Lo stesso admssion & review board è incaricato di monitorare continuamente i team durante il percorso.

Ecco una sintesi delle sei idee innovative entrate nell’Innovation Habitat:

1) i2make: il videocitofono intelligente connesso a smartphone, in grado di fornire all’utente una nuova esperienza di utilizzo. Dialoga con Smart Home Speaker e altri oggetti connessi presenti in casa. È facile da installare e utilizzare, curato nei dettagli e soprattutto personalizzabile grazie ai servizi su misura (es. Assistenza anziani, ricevimento pacchi…). Per il B2B è un acceleratore di prodotto, in ambiente open source che permette di creare nuovi prodotti senza doversi preoccupare della progettazione hardware.

2) Myw.ai ha realizzato uno smart speaker assistant che si rivolge al mercato dei professionisti (es. Medicina, Finanza, Odontoiatria) per supportarli nel loro percorso di adozione di nuovi algoritmi AI mediante l’integrazione IoT di chip neurali e blockchain.

3) T-Gain è una piattaforma che punta a diventare per i tennisti quello che è ora Runtastic per chi va a correre. In particolare una soluzione con analisi del match, storico dei risultati con dati e statistiche, consigli di allenamento mirati (con corsi presenti in un marketplace interno) e tattiche per affrontare diverse tipologie di avversario, il tutto guidato dall’intelligenza artificiale.

4) Hand?App vuole offrire una vita più semplice alle persone con disabilità. Grazie all’app sarà possibile visualizzare le strutture alberghiere, ludiche e di ristorazione realmente accessibili, i negozi accessibili e i percorsi più agevoli, i mezzi di trasporto utilizzabili, sia relativi al trasporto pubblico sia a quello privato, attività sportive, associazioni ed enti assistenziali.

5) Buybeetle è una nuova piattaforma web dedicata al commercio online, punta ad essere il legame fra il negozio fisico e il mondo dell’acquisto virtuale. BuyBeetle, interrogando il database interno, mette a disposizione una mappa dei negozi più vicini che possiedono l’articolo desiderato, con la disponibilità aggiornata in tempo reale. Il portale prevede la possibilità di “prenotare” l’articolo d’interesse per un breve periodo di tempo in modo da assicurarne la presenza al suo arrivo in negozio, valutarlo ed eventualmente completare l’acquisto in loco.

6) Lifem ha lo scopo di risolvere il ritardo nella diagnosi di disturbi e disabilità, sia nell’apprendimento sia nell’ambito relazionale. L’applicazione è basata su un modella di rete neurale artificiale che rileva in maniera univoca la dislessia, la discalculia e la disgrafia, risultando particolarmente utile per gli ambulatori clinici ed anche per le scuole di ogni ordine e grado.

Contestualmente alla partenza delle sei startup, Digital Tree lancia la prossima sfida: una call for startup AI4Healthcare.

«Abbiamo lanciato AI4healthcare – conclude Edoardo Carpiceci – e abbiamo in previsione entro la fine del 2018 i lanci di AI 4 Energy, AI for Earth, AI for HR, tutti campi in cui l’intelligenza artificiale sta avendo grande riscontro. Contemporaneamente lavoriamo sulle altre iniziative di Digital Tree, prima fra tutte la nostra Academy focalizzata sempre sul mondo dell’intelligenza artificiale e sul cognitive computing offrendo corsi professionalizzanti e alta formazione per laureati».

Fino al 30 giugno è possibile inviare la propria candidatura attraverso il sito dell’Innovation Habitat al link: https://digitaltree.ai/ai-4-healthcare/

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.