Nuova azione nel programma di Social Housing del Comune di Sestri Levante. Gli alloggi a canone moderato, a cui verrà applicato il contratto prima casa, sono destinati a cittadini italiani e immigrati in regola con le leggi vigenti, residenti o operativi dal punto di vista lavorativo nei Comuni dell’ambito territoriale (Sestri Levante, Casarza Ligure, Castiglione Chiavarese, Maissana, Moneglia, Varese Ligure e Carro).

È richiesta la presentazione dell’Isee, che non deve essere superiore 45 mila euro, e del reddito annuo compressivo lordo dell’intero nucleo familiare non inferiore 12 mila euro (Deroga: reddito annuo non inferiore a 9 mila euro per nuclei familiare composti da soli anziani di età superiore ai 65 anni, nuclei familiari composti da un solo genitore con figli minori a carico, nucleo familiare di un solo componente con invalidità superiore al 67%).

I punteggi assegnati in fase di valutazione favoriranno giovani coppie, genitori soli con figli a carico, famiglie con all’interno disabili e anziani. Chiunque fosse interessato può procurarsi i moduli presso lo Sportello Unico dei Servizi alla persona, aperto il martedì dalle 8 alle 12, il mercoledì dalle 09 alle 16, il giovedì dalle 9 alle 12 o all’Ufficio Relazioni con il Pubblico in piazza Matteotti, dal lunedì al venerdì dalle 8 alle 13, dalle 14 alle 17 il lunedì e il mercoledì con orario continuato fino alle 17, sabato dalle 8,30 alle 11, e naturalmente dal sito del Comune www.comune.sestri-levante.ge.it.

La domanda debitamente compilata dovrà essere restituita presso entro e non oltre il 10 maggio. Il bando rientra tra gli interventi promossi dalle politiche abitative del Comune di Sestri Levante e va a integrarsi con altre misure a sostegno del cittadino contenute nel “Bando spese abitative in caso di grave disagio economico/sociale” (erogazione contributi Ato per il pagamento delle bollette dell’acqua potabile, affitto, spese condominiali, utenze quali energia elettrica e gas) e nel “Bando per l’assegnazione di contributi a sostegno delle morosità incolpevoli e prevenzione degli sfratti”.

Oggi 170 famiglie usufruiscono dei contributi per la casa. È prevista invece per l’autunno l’uscita del nuovo bando per l’aggiornamento della graduatoria per l’assegnazione degli alloggi di Edilizia Residenziale Pubblica, che contano a oggi 211 unità abitative totali, tra disponibili e occupate, di cui 35 nuove edificazioni o ristrutturazioni effettuate negli ultimi cinque anni.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.