«Film, serie TV e spot possono portare un indotto di milioni di euro sul territorio. Anche questo è marketing territoriale». Questo è quanto affermato dall’assessore alla cultura e al marketing territoriale del Comune di Genova Elisa Serafini che ha partecipato oggi a un evento organizzato all’interno del padiglione Italia del festival di Cannes. Erano presenti produttori tv, produttori cinematografico, registi, operatori del mondo televisivo e cinematografico. L’evento – organizzato da Film Commission – è stato sostenuto dalla Regione Liguria e dal Comune di Genova.

«Il beneficio è doppio – ha continuato l’assessore – in una prima fase, durante la produzione del film, esiste un impatto diretto tra gli addetti ai lavori: hotel, operatori commerciali, allestitori, operatori dei servizi. In una seconda fase invece, una volta trasmesso il film o la serie, potremo beneficiare di tutto quel turismo che si muove anche perché influenzato da ciò che vede sullo schermo; dalla Sicilia per Montalbano a Washington per House of Cards, fino al più recente e significativo “Call me by your name”, che ha prodotto un boom di visitatori nella città di Crema».

Solo questo indotto in Italia vale 262 milioni di euro: «Per questo motivo oggi ho presentato non solo la città e la nostra regione, ma anche la disponibilità concreta dell’amministrazione pubblica nel ridurre burocrazia, permessi, costi per le produzioni», conclude l’assessore.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here