Approvati dalla giunta della Regione Liguria, su proposta dell’assessore all’Agricoltura Stefano Mai, i contributi per ettaro di vigneto come compensazione in caso di estirpazione di un vecchio impianto, di ristrutturazione e riconversione.

«Abbiamo elevato – spiega Mai – il contributo massimo a ettaro a 22mila euro nel caso si tratti di interventi di sistemazione di vigneti su terrazzamenti o gradoni, o che si trovino sopra i 500 metri sul livello del mare o nel caso il terreno abbia una pendenza oltre il 30%. La viticoltura ligure, che ottiene anno dopo anno un sempre maggiore apprezzamento sui mercati internazionali, ha un carattere eroico, viste le condizioni in cui spesso viene praticata, e pertanto va sostenuta con ogni strumento a disposizione. I produttori, inoltre, dimostrano un crescente dinamismo, segno che rappresentino un comparto strategico per la nostra agricoltura».

I contributi a ettaro variano dai 3mila euro per le perdite di reddito in caso di estirpazione a 16mila euro per i costi di ristrutturazione riconversione dei vigneti, per un massimo di rimborso del 50% dei costi sostenuti. Il budget totale dei contributi è di 110mila euro di fondi Ocm-Organizzazione comune del mercato vitivinicolo, elevabile a 200mila euro, con integrazione di altri fondi, nel caso di forte richiesta. Le domande potranno essere presentate dal 30 giugno 2018 al 31 maggio 2019.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.