La Borsa di Milano ha aperto in leggero rialzo, con il Ftse Mib a +0,2% a quota 22.794 punti. Continua la corsa di Moncler, che guadagna un ulteriore 1,9%, in rialzo anche Fca (+1,9%) e Leonardo (+1,8%), soffrono i bancari, in primis Ubi Banca (-2,36%).

Positive le borse europee: Francoforte è la migliore con +0,48% (Dax a 12.917 punti). Il Cac 40 di Parigi che registra un +0,4% a 5.570 punti. Londra è a +0,37 con il Ftse 100 a 7.747 punti.

Nei mercati asiatici la borsa di Tokyo ha concluso piatta con il Nikkei a +0,06%. Negative le piazze cinesi.

Tra i dati macro attesi, l’ifo dalla Germania, il pil del Regno Unito e la bilancia commerciale italiana. In agenda poi la riunione dell’Ecofin. Dagli Stati Uniti previsti ordinativi bene durevoli, fiducia Michigan e il discorso del presidente della Fed, Jerome Powel.

Quotazioni del petrolio in calo sul mercato after hour di New York con i contratti sul greggio Wti che cedono lo 0,41% a 70,42 dollari al barile. Il Brent cede lo 0,46% centesimi a 78,43 dollari

Quotazioni dell’euro in lieve ripresa. Alle prima battute della mattinata l’euro passa di mano a 1,1706 dollari (1,1724 ieri sera a New York). Stabile anche lo lo yen a 128,2.

Lo spread tra Btp e Bund, dopo un avvio stabile a quota 191, è risalito e viaggia a quota 199,9. Il rendimento del titolo decennale italiano è ora al 2,43%.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.