I progettisti selezionati dal concorso “Meraviglia nei Parchi“, al fianco dei selezionati fuori concorso, saranno ospiti oggi, mercoledì 2 maggio, a Euroflora nello Spazio Incontri Fienile per la premiazione ufficiale che inizierà alle 11.30..

Non sarà solo una premiazione, ma l’occasione per un confronto con chi ha progettato questi habitat umani mixando elementi artistici, tecnologici e vegetali.

La premiazione, organizzata da “Genova Floralies“, sarà anche un’occasione per conoscere da vicino i singoli partecipanti, che in una sorta di tavola rotonda moderata da Clelia Toscano, membro dell’Ordine degli Architetti e Stefania Spina, presidente di Aiapp Liguria, due dei componenti della giuria che ha valutato i progetti in concorso, si confronteranno sui temi del giardino contemporaneo legato agli spazi sia pubblici sia privati.

Da segnalare alle 10 l’incontro “Bonus verde: un’occasione per i privati e per il paesaggio” (Spazio incontri Fienile). Sempre alle 10, la “Presentazione della Rosa nello Spazio” a cura dell’Associazione Le Rose della Valle Scrivia (Pergolato dello Spazio incontri Mare).

Durante il pomeriggio il Fienile sarà animato da incontri non-stop organizzati da Aiapp. Alle 15 inizierà l’intervento “Hortus conclusus: dalle origini ai giorni nostri” a cura dell’architetto Simone Ottonello.

L’intervento tratterà dell’evoluzione dell’hortus conclusus nei significati religiosi e metafisici, profani ed esoterici, di un luogo che collega il microcosmo con il macrocosmo, l’io con l’universo.

Alle 16 l’intervista all’architetto paesaggista Milena Matteini, allieva di Pietro Porcinai, che racconterà della professione del paesaggista alla luce della sua esperienza. Alle 17 in anteprima a Euroflora la presentazione del volume “Il parco nascosto” dell’architetto Silvana Ghigino, dedicato alla storia, ai segreti e alla recente riqualificazione del Parco di Villa Durazzo Pallavicini a Pegli: un viaggio verso la riscoperta dei significati nascosti nel progetto originale.

Ieri, 1 maggio, con il cattivo tempo Euroflora ha accolto quasi 9000 visitatori, la metà dei quali è entrata nei musei connessi con la manifestazione: 692 persone hanno scelto Wolfsoniana, 1.739 Gam e 2171 le raccolte Frugone.

Per oggi sono stati prevenduti 15.300 biglietti, in totale alle 17 di ieri ne risultavano complessivamente venduti 226.473.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here