Avvio in calo per le borse europee, in scia all’andamento negativo di Wall Street e dei mercati asiatici. Intorno alle 9:30, a Milano Ftse Italia All-Share segna 25.077,28 punti (-1,35%) e Ftse Mib 22.899,41 punti (-1,37%). Lo spread Btp-Bund risale in area 181 punti base, con il rendimento del decennale italiano al 2,35 per cento.

A Piazza Affari pesa anche l’incognita sul Governo, con il capo dello Stato che non si è ancora espresso su Giuseppe Conte, candidato alla presidenza del consiglio proposto da Lega e M5S. Sul piano internazionale sembrano meno favorevoli le prospettive di distensione tra Usa e Cina, il presidente Donald Trump ha dichiarato di non essere soddiisfatto dell’andamento delle trattative commerciali tra i due Paesi. In serata verranno diffusi i verbali dell’ultima riunione della Federal Reserve.

Nel listino milanese intorno alle 9.40 segno negativo per Tenaris (-2,59%), Saipem (-2,54%), Prysmian (-2,32%), Cnh (-1,78%).

Il dollaro guadagna terreno nei confronti dell’euro, il cambio euro/dollaro è sceso in area 1,174 dopo essersi riportato ieri a ridosso di quota 1,18, il dollaro/yen arretra a 110,3.

Tra le materie prime l’oro è stabile a 1.290,02 dollari l’oncia segnando una piccola variazione negativa dello 0,09%, il petrolio è in lieve arretramento a 71,95 dollari per il barile Wti e a 79,15 dollari per il Brent.

LASCIA UNA RISPOSTA

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.